2019

San Lotano Requiem Habano Toro

AJF-SanLotano-requiem-habano-toro
Nicaragua

Nicaragua

FULL body

Intensità FULL

Costo medio

Costo medio**

**medio: da 7 a 10€

Ring Gauge 54

RING GAUGE 54

Complessità Medio Alta

Complessità Medio Alta

Fumata di Media durata

Fumata di Media durata*

*media: 60 - 90 min

Lunghezza

  • 6″ / 152 mm

Anatomia

Fascia Habano Brasile
Sottofascia Nicaragua
Ripieno Honduras, Nicaragua & AJ Fernandez Select

 

W B F

Valutazione

WOW FACTOR

Wow Factor

La fumata

Per San Lotano con San Lotano e in San Lotano. Amen.

Comincia così la mia prima recensione mnemonica dato che ho completamente scordato di prendere appunti sul mio fido taccuino. Grave dimenticanza dovuta però alla bontà celestiale di questo San Lotano Requiem Habano, che mi ha rapito a tal punto da non pensare ad altro che a gustarmelo. Fortunatamente non difetto di memoria!

Era molto tempo che non assaporavo la bontà di questo blend multinazione, a cominciare dalle stupende e opulente note di cacao, terra, pelle e spezie dolci a crudo. Un bouquet intenso e straordinario, segno inequivocabile della bontà dei tabacchi utilizzati e della qualità della loro lavorazione.

Non resisto e lo accendo. La partenza è al fulmicotone, immediato, potente e strapepato con a corredo una notevole dolcezza di fondo, cacao, pelle e note complesse di legno. Impressionante se penso che è appena partito ma del resto la fama di Abdel Fernandez come master blender non è nata per puro caso o attraverso 4 chiacchiere alla macchinetta del caffè.

Quello che sconcerta il fumatore meno rodato è il crescendo di intensità, perchè qua si parla di qualche millimetro di braciere prima di arrivare allo “status” di bomba aromatica. Ad aggiungersi alla meraviglia vi è anche una permanenza aromatica di indubbio effetto, che mi fa schioccare la lingua sul palato. Si rivela decisamente complesso e intenso, anche nella forza, ma la sua estrema morbidezza e armonia lo fa sembrare più mite di quello che in realtà è.

Nella parte centrale la componente pepata si attenua, la pelle e le spezie incrementano e sebbene sia aromaticamente simile alla precedente avverto l’ingresso di una ricca componente terrosa che va a controbilanciare il resto. L’aspetto però che più apprezzo in questa fumata è l’effetto dolce/cremoso al cacao che permea la fumata. Mi piace da impazzire!

Come spesso accade nei blend Nicaraguensi arriva anche il caramello ed un effetto tostato e nocciolato comincia ad emergere evidente dalla fumata. Una fumata sempre più possente ma anche totalmente “sweet spot”. Non trovo una parte migliore delle altre, è una crescita costante verso un traguardo impressionante di godimento mai provato prima.

Il finale grasso e opulento, caramelloso, cremoso, nocciolato e godurioso non si scompone mai. Una pompa aromatica perenne che termina il suo lavoro solo quando lo lasciamo spegnere nel posacenere per gravissime ustioni alle dita e alle labbra.

Un meraviglioso esempio di espressività e bilanciamento con una permanenza post fumata da URLOOOOOOOOOOOOOO!

n.d.r. – la costruzione di questo sigaro è impeccabile con una densità di riempimento al di sopra della media, senza che questo infici il tiraggio assolutamente impeccabile. Nemmeno il riscaldamento del cannone riesce ad indebolirlo restando sodo e tonico fino all’ultimo.

ALTRI SIGARI DI

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pin It on Pinterest

Share This

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi