2020

Oliva Serie G Special G

Oliva Special G
Nicaragua

Nicaragua

MEDIUM BODY

Intensità MEDIUM

Costo basso

Costo basso**

**basso: meno di 7€

Ring Gauge 48

RING GAUGE 48

Complessità Media

Complessità Media

Fumata di breve durata

Fumata di breve durata*

*breve: meno di 60 min

Lunghezza

  • 3 3/4″ / 95 mm

Anatomia

Fascia Cameroon Africana
Sottofascia Cuban seed Habano Nicaraguense
Ripieno Habano Nicaragua

 

W B F

Valutazione

ECCELLENTE

Eccellente

La fumata

Il mio primo figurado by Alessandro Piazza

Ieri, in pausa pranzo, sono passato dalla Tabaccheria Giacomini a Giussano per cercare nel suo walk-in humidor qualche sigaro per il weekend e, alla richiesta di un suggerimento, il proprietario mi ha proposto un Oliva Serie G Special G Cameroon. Incuriosito dal formato che non avevo mai provato e dal costo di “solo” 5€ ho deciso di aggiungerlo alla lista degli acquisti.

A fine serata, dopo aver sistemato casa come il migliore dei massai, ho deciso di premiarmi per la settimana appena conclusa fumando un sigaro. Apro lo humidor e quella forma affusolata attira la mia attenzione. Non ho mai fumato un figurado, lo osservo e lo studio a lungo prima di passarlo alla ghigliottina e dare le prime boccate a crudo.

Una fascia ruvida e di un bel colorado con una struttura piena e compatta che tra le labbra offre un tiraggio perfetto e rivela profumi di erba e fieno e note di pane e frutta secca.

Scaldo il piede e do le prime boccate ricche di sapori legnosi e tostati, piacevoli anche se leggermente amari, amarezza che scompare alla fine della punta ed è proprio li che inizia il vero divertimento, col braciere al massimo della sua ampiezza il gusto esplode con grandi volute di fumo ed i sapori di frutta secca si amplificano come se stessimo tostando noi le nocciole in casa ed abbrustolendo il pane. La fumata non ha particolari evoluzioni e non ha una forza eccessiva. Spettacolare la compattezza della cenere di un bel grigio perla che cade solo dopo aver abbondantemente superato la metà.

Sono vicino alla fine ma fatico staccarmi dal sigaro che mi ha accompagnato in pensieri e riflessioni per quasi un’ora sapendomi ascoltare e capire, senza cercare di distrarmi con evoluzioni e voli pindarici. Un altro compagno da inserire nello humidor appena ce ne sarà l’occasione.

Riconoscimenti

2013

ECCELLENTE

Eccellente

Da sempre sono innamorato dei Figurado, le loro fattezze mi portano alla mia infanzia fatta di fumetti come “Topolino”  dove uno dei personaggi, il cattivo di turno, Gambadilegno aveva perennemente in bocca un “Double Figurado”. Sono difficile da produrre e sono figli di un’epoca oramai passata, ora le mode dettano legge e i fabbricanti si adeguano. Il risultato? Pochissimi ancora producono i Figurado schiacciati dalle vendite di altre Vitolas che fanno il mercato, come i Robusto o più in generale i formati “Gordo” ma restano pur sempre delle meraviglie tabacalere. Molti esperti li tengono ancora in massima considerazione perchè permettono, grazie alla loro forma rastremata, di assaporare veramente l’apporto organolettico che una fascia di qualità dona al sigaro mano a mano che il diametro varia.

Un sabato mattina recandomi alla Tabaccheria Guzzi di Gorgonzola con l’idea di fare un po’ di scorta delle mie fumate preferite, oltre a recuperare l’Antano Gran Consul di Joya de Nicaragua assieme ai NUB 464T Cameroon e Sun Grown per una comparativa fra “Titani”, ecco che l’occhio mi scappa su etichette a me familiari. Sono gli Oliva ma serie “O” e “G” e fra le scelte disponibili noto due perle rare, l’Oliva Serie O Perfecto e l’Oliva Serie G Special G Cameroon. Sono molto incuriosito ma opto per il secondo e me lo porto a casa. 

Oliva-G-Special-Cameroon-1

Ad un primo esame visivo è realizzato magnificamente, avvolto in una scura fascia Cameroon  perfetta e priva di imperfezioni, solo un po’ rugosa al tatto. Fa quasi tenerezza tenerlo fra le mani, ha delle dimensioni minute ma è fascinoso ed anche un po’ “Retrò”, ha ua bellezza ed una eleganza di altri tempi che si fa notare.  Tenerlo fra le labbra è un piacere che spesso si dimentica così abituati a slogarci le mascelle con i tubi di stufa tanto in voga. Il riempimento è perfetto ed il sigaro ha quella giusta tonicità ed elasticità che lo rende un piacere tattile. Lo guardo con ammirazione, rapito dalla sua forma perfetta e dalle sue dimensioni ma finalmente mi decido a recidere la testa e accenderlo. Lo voglio fumare, mica guardare!

Al piede intensi profumi di pelle e cioccolato di tabacchi ben maturati confermati nelle prime tirate a crudo. Acceso comincia a bruciare la fascia esterna e poco ripieno, i sentori leggeri sono molto animali, di pelle ma anche di caffè e nocciola tostata con una punta di amaro per nulla fastidiosa, il fumo lascia poca cremosità sul palato che resta leggermente asciutto. Non aspettatevi le partenze Nicaraguensi, forti dense e pepate perchè qua siamo al cospetto di un figurado con un DNA diverso… Nulla di trascendentale ma piacevolissimo. Tenerlo in bocca è un piacere immenso, ci si gioca e ci si trastulla con la sua morbidezza tonica e non si sente il bisogno tenerlo fra le dita… quale compagno meraviglioso di passeggiate all’aria aperta.

Arrivo a consumare la punta e… Whammo! Il sigaro prende vita, la tripa entra completamente in combustione e la punta amarognola scompare, la cremosità si schiude e i sentori iniziali animali, dolci di caffè e nocciola tostati si enfatizzano… una goduria! lo tengo fra le labbra e chiudo gli occhi… mi sento in pace con il mondo godendomi la compagnia di questa piccola meraviglia. Come accennavo è poco speziato rispetto ai tradizionali Nicaraguensi ma questa la trovo una peculiarità a suo favore e non a detrimento, è semplicemente diverso.

La fumata prosegue gustosissima, con una forza media-medio leggera, su questi registri con una virata più decisa man mano che ci si avvicina alla testa del sigaro verso le note dolci di caffè tostato e nocciole. Sono arrivato a tenerlo fra i denti a labbra aperte per non scottarmi ma non volevo abbandonarlo! Certe volte non si riesce ad accettare la realtà ed il fatto che sia oramai giunto il tempo di fine fumata… alla fine l’ho lasciato cadere in terra a malincuore.

Non aspettatevi evoluzioni e complessità strabilianti ma è la struttura stessa del sigaro, diametro e lunghezza, che non lo permette. Se cercate un sigaro complesso cercate altrove ma se veramente volete compagnia, fare un’ottima fumata, di forza media e con poco tempo a disposizione ecco… lui è adattissimo. Una volta ogni tanto poi non fa male riscoprire l’aspetto giocoso del fumare invece di cercare la complessità e l’evoluzione a tutti i costi.

Come lo valuto? Ci ho pensato a lungo, è una fumata diversa dalle altre e per certi versi atipica ma ma se si analizzano tutti gli aspetti come la qualità costruttiva, la piacevolezza della fumata e della gestione del modulo per non parlare del costo strepitoso, beh… non posso che assegnargli l’Eccellenza!

Difetti ne ha? Certo che si, uno ed è grave. Finisce troppo presto!

Io li fumo e li fumerò ancora, vi consiglio di fare lo stesso.

ALTRI SIGARI DI

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pin It on Pinterest

Share This

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi