2016

MBombay Corojo Oscuro Double Corona

MBombay-Corojo-Oscuro-DC
Costa Rica

Costa Rica

MEDIUM-FULL body

Intensità MEDIUM-FULL

Costo medio alto

Costo medio alto**

**medio alto: da 10 a 15€

Ring Gauge 52

RING GAUGE 52

Complessità Medio Alta

Complessità Medio Alta

Fumata di lunga durata

Fumata di lunga durata*

*lunga: oltre 90 min

Lunghezza

  • 7″ / 178 mm

Anatomia

Fascia Ecuador Corojo Oscuro
Sottofascia Ecuador
Ripieno Ecuador, Peru e Rep. Dominicana

 

W B F

Valutazione

ECCELLENTE

Eccellente

La fumata

Della boutique brand MBombay, del suo fondatore Mel Shah e dei suoi prodotti ne ho ampiamente parlato nelle scorse recensioni. Sono sigari unici nel loro genere sia nei blend che nell’estetica, indubbiamente atipica e visivamente impattante, ma anche buoni anzi ottimi se mi baso sulle mie fumate.

La linea Corojo Oscuro non fa eccezione a tutto questo ma riesce ad elevarsi comunque di qualche gradino e lo fa per due semplici motivi. Primo a livello estetico perchè siamo al cospetto di un sigaro con una fascia Corojo fra le più scure da me viste, secondo perchè approccia il mito “Corojo” in maniera unica, differente da tutti gli altri e a mio giudizio vincente.

Il Corojo non è un tabacco facile, fa parte di quelle varietà definite rustiche dai Master Blender, dalle indubbie connotazioni speziate, piccanti e intense impattanti sulla fumata, troppo alle volte se non si sa padroneggiarlo.

Mel Shah per il suo Corojo Oscuro ha percorso una nuova strada, ha scelto una fascia Ecuador Corojo più leggera e meno terrosa nelle espressioni degli altri territori, ma sempre molto aromatica e dolce su cui ha costruito un blend privo di tabacco Honduras e Nicaragua spostando di fatto il gioco tutto sulle spezie, sulla dolcezza e sulla morbidezza.

Non che non sia Corojo nel DNA, lo si percepisce nelle tonalità espressive e nel tocco pepato ma sono le tonalità speziate, dolci e anche animali a rendere questa fumata diversa dalle altre, da tutte le altre. Il tocco Ecuador in tutte le componenti del blend ed il “X Factor” di quello Peruviano, comune a tutte le linee, hanno generato qualcosa di speciale che si evince perfino a crudo con pazzesche note di fichi secchi, di cacao e spezie. Complimenti Mel.

L’accensione genera tonnellate di fumo biscottato, pungente al naso ma grasso, dolce e denso in bocca con già una discreta intensità di corpo. Un universo di note di torba, di carne alla griglia, di spezie dolci che spariranno dopo 1 cm e ostia (sì quella della domenica in chiesa..) saturano i miei sensi con una velocità incredibile.

Un lato della forza Corojo diverso, il lato dolce della forza in grado di mettere alla prova qualunque maestro Jedi ed io ne vengo attratto come una calamita.

Quando le spezie spariscono rimane una sorta di immenso BBQ su cui la morbidezza ed una dolcezza al cacao, alla frutta secca, alla crema e alla nocciola regnano sovrane. Una sorta di Nutella fumosa, di media forza che coccola invece di frustare i sensi.

Perfino la retroinalazione è spettacolare, delicatamente pepata, che rilascia dense note di incenso, di spezie indiane, di cacao e nocciola dolciastre ma con anche sfumature di caldarrosta e una lieve punta erbacea.

Bilanciato, armonico, dolcissimo, ecco tre perfette definizioni per questa prima parte di fumata che vorrei durasse all’infinito.

La parte centrale rispecchia meravigliosamente tutto quello che vi ho raccontato però in questa fase raggiunge anche lo stato di “flavor bomb”, si intensifica decisamente e comincia a strutturarsi nella sua complessità globale innescando una sfumatura tostata che si adagia meravigliosamente sulla dolcezza ora ai confetti.

Insomma tutto il bello della prima parte ma con più carattere, più intensità speziata continuando a rivestire il palato in un meraviglioso morbido abbraccio. Se impersonifica la forza, quale lato scegliere? Quello dolce o quello oscuro? Un dilemma infinito ed io, povero Jedi, vorrei perdermi in entrambi.

Questa fase non si esaurisce così, perchè cm dopo cm snocciola una sequenza lunghissima di sorprese, e fra le più belle annovero le note di passion fruit, di cardamomo e di ciliegia (i Duroni di Vignola) mentre diviene realmente un Corojo macho grazie all’acuirsi deciso del pepe e della sfumatura tostata. Perfino le spezie risentono dell’effetto macho divenendo più balsamiche e pungenti, come di ginepro.

Un’escalation di intensità degna di Kylo Ren ma quando si entra nella parte finale della fumata il sigaro torna a coccolarmi con una superba dolcezza di fondo su cui si adagiano morbidamente le spezie, l’effetto tostato, la nocciola, il caffè ed il cioccolato fondente con la sua tipica punta amaricante.

Un Double Corona con una notevole evoluzione ma che si fa ricordare per la sua immensa dolcezza. Obi-Mel Shah, che il lato dolce della forza sia con te!

 

MBombay Corojo Oscuro D Corona

ALTRI SIGARI DI

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pin It on Pinterest

Share This

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi