2019

La Riqueza No.4

La Riqueza No.4
Nicaragua

Nicaragua

MEDIUM BODY

Intensità MEDIUM

Costo medio

Costo medio**

**medio: da 7 a 10€

Ring Gauge 48

RING GAUGE 48

Complessità Medio Alta

Complessità Medio Alta

Fumata di Media durata

Fumata di Media durata*

*media: 60 - 90 min

Lunghezza

  • 5″ / 127 mm

Anatomia

Fascia USA Connecticut Broadleaf
Sottofascia Nicaragua
Ripieno Nicaragua

 

Valutazione

ECCELLENTE

Eccellente

La fumata

La-RiquezaLuogo: Serata di lancio del Paradiso Papagayo, creata dalla Cigars & Tobacco  in collaborazione con il “Cigar Club Bergamo”.

Aspettavo la serata da lungo tempo, ero sinceramente eccitato all’idea di fumarmi il Paradiso Papagayo ma anche ansioso di conoscere quel grande personaggio che è Aniello Buonincontro. Non sono servite lunghe presentazioni, poche parole ed è subito scattata quella sintonia e complicità che normalmente si trova nelle amicizie vere e di lunga data. Suona strano perchè pur conoscendoci “virtualmente” non avevamo mai avuto occasione di parlare di persona, ma è la sensazione che ho avuto e ci siamo subito dilungati in chiacchiere…”sigarofile” ovviamente!

I primi invitati cominciano ad arrivare e assieme a loro compare un meraviglioso aperitivo, non passa che un attimo fuggente ed ecco lanciata l’idea… perchè nell’attesa non ci fumiamo un sigarino? Serve altro? a me proprio no…

Mi giro cercando in un mio sacchettino (mio il sacchettino, di Aniello i sigari contenuti… grazie!) una fumata adatta quando noto con la coda dell’occhio Aniello che mi allunga la mano e candidamente mi dice: “Andrea, fumati questo è buono, l’ho già provato”. Detto da Aniello è una garanzia ma conoscendo anche la sua reticenza alle esternazioni e alle lodi sperticate suona molto più come “strepitosamente buono”.

Guardo il sigaro e la fascetta inconsapevolmente mi ricorda qualcosa… La Riqueza…La Riqueza… dove ho già sentito questo nome?

Flash… ora ricordo, Tatuaje, Pete Johnson, assieme alla linea la “Casita Criolla” è stato il riferimento di Jenny Garcia (figlia di Pepin Garcia) per la creazione della linea “La Duena” della My Father cigar… ed io lo volevo fumare da una vita, non ci posso credere!

Ingenuamente ed egoisticamente ho quasi paura che me lo richieda indietro così lo scarto e comincio ad annusarlo, meraviglia delle meraviglie, terra, pelle e profonde note pepate, tutto opulento. Avevo letto che non è nato per essere forte ma per esprimersi aromaticamente da “Full-body” e lo si sente eccome… lo accendo e vengo immediatamente bombardato da spezie, sentori di pelle e di cioccolato in un fumo denso e cremoso che fa pizzicare il palato e le cavità nasali. Spettacolo di bontà!

Faccio quasi fatica a conversare perchè pur essendo di media forza è una bomba aromatica e vengo distratto, catturato dalla sua personalità. Personalità che verso la parte centrale cambia e diventa più terrosa, la pelle e le spezie diminuiscono ma resta strabiliarmente espressivo, magicamente denso, ricchissimo e cremoso fino a culminare in un finale di cioccolato, note tostate e pelle da brivido e di forza molto al di sopra della media.

Non voglio dilungarmi troppo sulla fumata perchè non è una vera recensione ne io avevo intenzione di farne una ma ora vorrei prendere un megafono, correre in strada e gridare… è una fig@@@ di fumata. Lo so non sono così compassato ed educato come Aniello ma vi assicuro che verrebbe anche a voi la tentazione di farlo.

Grazie per la splendida serata e per il regalo…

ALTRI SIGARI DI

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pin It on Pinterest

Share This

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi