2015

AVO Heritage Robusto

Avo-Heritage-Robusto
Rep-Dominicana

Rep. Dominicana

MEDIUM-FULL body

Intensità MEDIUM-FULL

Costo medio

Costo medio**

**medio: da 7 a 10€

Ring Gauge 50

RING GAUGE 50

Complessità Medio Alta

Complessità Medio Alta

Fumata di Media durata

Fumata di Media durata*

*media: 60 - 90 min

Lunghezza

  • 4 3/4″ / 120 mm

Anatomia

Fascia Ecuador Sun Grown Hybrid
Sottofascia Dominican Vicente
Ripieno Ligero Dominicano, Seco Dominicano & Seco Peruviano

 

W B F

Valutazione

ECCELLENTE

Eccellente

La fumata

Un sigaro e una linea che continua sinceramente e piacevolmente a sorprendermi, sia per la bontà delle fumate che per la loro tonicità e varietà. Il Robusto è un sigaro dei contrasti se vogliamo, perchè a fronte di opulenti note di pelle al piede e cacao a crudo, presagio di una partenza al fulmicotone, si rivela invece delicato su eleganti note di nocciola e pepe con spezie dolci in sottofondo, come il ginepro, che donano un effetto quasi balsamico.

Sornione oserei dire ma l’effetto dura poco perchè la fumata si rafforza e diventa molto particolare e densa, con pelle ed pepe a giocare un ruolo primario evidentissimo ed una leggera nota tostata piacevole di sottofondo. Rispetto al suo fratellone tarchiato, lo Short Robusto, è comunque meno tostato globalmente risultando nettamente più morbido e bilanciato al palato.

Questo suo essere “signore” in fumata ha come controparte un lato nascosto e dark perchè in retroinalazione le cavità nasali sono sferzate dal pepe, con una tonicità e intensità insospettate. Una doppia anima davvero differente, elegante da un lato e con gli artigli dall’altro, facile da godere in un verso e da misurare con cautela nell’altro, in una sorta di gioco alla Dr. Jekyll e Mr. Hyde che spiazza non poco.

Avo Heritage an awesome tonic, sweet chewy & spicy classic

Una foto pubblicata da Andrea Zambiasi (@zambiasiandrea) in data:

Una fumata che ha anche un qualcosa di esotico nelle spezie, come il cardamomo, ma che a tratti “punzecchiano” come i chiodi di garofano, il tutto imbrigliato da uno stupendo fondo alla nocciola. Questa sua sorprendente mascolinità lo rende di fatto un po’ “rustichello”, ma in positivo, mascolinità ampiamente soggiogata dalle note nobili di legno racchiuse in una ammirabile dolcezza.

Non devo quindi allacciare immaginarie cinture di sicurezza o indossare un casco, devo solo assecondarlo e godermi la scarrozzata e la varietà di sensazioni che regala, pagando un biglietto tutt’altro che costoso.

Ad un certo momento magicamente, quasi a farsi perdonare il trattamento iniziale, il pepe e le spezie si attenuano e lui si schiude su una cremosità alle note di cacao davvero intrigante mentre la base di fondo si fa più terrosa.

Diventa a mio giudizio più completo, più complesso e sottile nella sua espressività. Non sferza più come un animale selvatico i sensi, bensì li carezza con un fumo masticabile, denso, e dotato di una lunga permanenza aromatica al palato. Arrivano note minerali e resinose mentre continua a crescere di intensità, gustoso nella sua facilità di interpretazione.

Non mette alla prova il fumatore, non lo sfida, si fa semplicemente apprezzare perfino nel finale. Un finale resinoso intenso e opulento, tremendamente aromatico, alla crema di caffè, al cacao, alla liquirizia e che carezza con una cremosa e infinita dolcezza.

Assurdamente linee di sigari come questa sono stati penalizzati da noi fumatori seguaci delle mode imperanti, della ricerca del “full body” e “full strength”, del Nicaragua, dimenticandoci velocemente che esistono alternative di alto livello altrettanto aromatiche ed espressive.

Lui entra in questa categoria e sebbene sia per alcuni aspetti disarmante (i.e. retroinalazione), si fa apprezzare ma sopratutto gustare ad un livello non sempre raggiungibile nelle nostre solite fumate.

Mi auguro sul serio che un sempre maggior numero di appassionati lo provi e apprezzi questo “tesoro” aromatico realmente vario, piacevolissimo ed espressivo.

 

ALTRI SIGARI DI

Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Luigi Menichilli
Luigi Menichilli
25/03/2021 22:47

Sono un grande fan del brand, di cui ho apprezzato tantissimo sia il Syncro Nicaragua Toro, è una delle mie fasce Connecticut preferite, un medio corpo che fa davvero rimpiangere la continua ricerca di sigari “più pieni” tralasciando a volte, come hai scritto anche tu, questo tipo di fumate che invece meritano. Sia lo short robusto che ho trovato, giustamente dato il formato, più pronto e meno annacquato. Saranno stati i due esemplari da me provati, uno al 70 % e l’altro al 65% di ur, ma a me proprio non hanno convinto. Sembra quasi che il blend, così piacevole… Leggi il resto »

Pin It on Pinterest

Share This