Paradiso-Minutos-4

Paradiso-Clasico-2

Sto tergiversando da una settimana su questa fumata, indeciso su come procedere e cosa scrivere. A volte capita, e in passato è successo, che una fumata intrighi ma per una qualsiasi ragione non si esprima al meglio delle sue potenzialità. Dare un giudizio affrettato non sarebbe corretto ne onesto anche perchè ho tangibilmente percepito delle peculiarità inespresse che lo porterebbero sicuramente ad altri livelli. Pausa… non vorrei avervi dato un’immagine sbagliata, sto comunque parlando di un signora fumata, molto buona in effetti ma non proprio all’altezza del nome che porta. Il DNA di “Pepin Garcia” è nettamente percepibile sia nei sontuosi aromi al piede di cacao, pelle e spezie che nella sferzata iniziale e stupefacente di pepe (il marchio di fabbrica Pepin…) che si prolunga lungo tutta la fumata. La struttura aromatica è sontuosa e varia,  ampiamente supportata da una cremosità che però non riesce mai ad evolvere completamente e dal corpo centrale emergono note amarognole che stridono con l’armonia generale che il sigaro esprime. Sono fermamente convinto (ho già provato queste sensazioni in passato) che lui abbia subito una non corretta conservazione penalizzando la mia fumata.

Capita a volte e non possiamo farci molto e so anche che le mie indicazioni sono volutamente sommarie ma mi riservo (come avvenuto per il CAIN Daytona) di comperare altri esemplari per effettuare una recensione completa, confermando o modificando questa mia prima valutazione. Se lo merita e lo merito anche io sapendo in cuor mio di regalarmi un futuro piacere degustativo…

 

PRE VALUTAZIONE – 89 – MOLTO BUONO

SIGARO MOLTO BUONO