Terzo appuntamento della serie con il Panelist Cristian Marini, ecco la sua personale classifica dei “TOP” fumati nel 2013…

1° Piramide di Cueto del 10° anniversario del Cigar Club Ambrosiano (custom)
sigaro che non osai fumare durante l’evento. Già a crudo prometteva troppo bene e, durante una serata dove ci sono cosi tanti amici vecchi e nuovi, non gli avrei dato la giusta attenzione. Due giorni dopo l’ho fumato attentamente a casa.
Riassumibile con una parola: Crema. Letteralmente cremoso, avvolgente sul palato. Sigaro freschissimo, “rollato” pochi giorni prima ma con tabacchi fantastici. Armonioso, elegante, complesso, saziante. Un autentico capolavoro.

2° Liga Maestro Churchill
Fumato in presenza dei padri di questa linea, che hanno illustrato le scelte del tabacco, della tecnica di costruzione. L’ho poi rifumato in solitaria e le impressioni sono state identiche. Un grandissimo sigaro. Sviluppa un armonia durante tutto l’arco della fumata tipica dei grandi capolavori. Aromi davvero particolari che legano perfettamente con i sapori e con un evoluzione degna del massimo dei voti.

3° Cohiba siglo VI 2007
Il mio Avana preferito. Non tradisce mai. Costruzione e presentazione impeccabili. Ma per quanto mi riguarda è la sua armoniosa complessità che lo rende unico. Un caleidoscopio di aromi che si inseguono magistralmente.

4° Padron 1964 Exclusivo
Questo invece è il mio sigaro preferito in assoluto. Fosse per me fumerei solo questo. Per il mio portafoglio un po’ meno. Però la qualità è altissima. Finezza aromatica, equilibrio ed armoniosità eccellenti. Non è n campione di complessità aromatica ma non credo sia un caso. In Padròn nulla è lasciato al caso. Gli aromi sono netti, precisi, fini. E per certi versi unici, esotici.

5° Nicarao Exclusivo Don Rafa
Il carico da 11 per quanto riguarda i prodotti nicaraguensi arrivati in italia nel 2013. un fuori classe per potenza, suntuosità e gusto. Fumata piena, di grande intensità aromatica ed ottima finezza. Il finale l’ho trovato davvero impegnativo ma per gli amanti del genere è un vero campione di categoria. Il tutto è ben amalgamato ed in armonia senza elementi che risultino in evidenza. Tutto ad alti regimi ma tutto ben fatto.

6° Partagas Lusitanias 2008
Quando è buono è buono, c’è poco da fare. Un evoluzione unica, rara, lenta e continua fino ad un finale ricco, corposo e saziante. Aromi che legano perfettamente fra loro. Eccezionale.

7° Bolivar Gold Medal 2009
Anche questa fumata mi ha regalato una evoluzione che raramente riesco a riscontrare in altri sigari. Fumata di gran classe.

8°Liga Maestro “Torello” (FFB)
Spettacolo. Due ore abbondanti di fumo pieno, gustoso, ma dai toni dolci e dagli aromi eleganti.

9°Alec Bradley Tempus Imperator
Non importato per ora in italia ma lo spero davvero. Ottima l’evoluzione  che ci porta da un inzio garbato ad un finale pieno e di gran corpo. Il tutto su un registro dolce ed intenso.

10° Alec Bradley Prensado Gran Toro
Per quelli che cercano evoluzione. In questo sigaro è ben espressa in aromi, incremento di forza e di intensità. Finale pieno ed impegnativo ma il viaggio è pieno di belle sensazioni ed aromi ottimamente amalgamati.