Il sigaro

Nazione – country: Nicaragua

Manifattura – factory: Tabacalera Fernandez

Fascia – wrapper: Rosado Habano Jalapa Nicaragua

Sottofascia – binder: Nicaragua

Ripieno – filler: Nicaragua

Formato – vitola: Robusto Gordo

Lunghezza – length: 5

Ring Gauge: 56

Body: Medium

Euro: 9,50

La fumata

Un vecchio proverbio recita – una piccola scintilla desta grande fuoco. Ma la piccola scintilla Nicarao Especial non è mai riuscita ad accendere in me il fuoco della passione. Forse è colpa mia, anzi è sicuramente colpa mia e mi duole ammetterlo, ma non sono mai riuscito a capire fino in fondo questa linea peraltro di ottimo livello e qualità.

Perchè? Non saprei dire e non ho una vera risposta pronta.

Quello che so per certo è che riesco a comprendere appieno i Clasico Anno VI, dalla tipica e rustica Nicaraguensità che tanto mi affascina, ma con i Nicarao Especial è una storia che ha un finale diverso e lo ammetto soggettivo.

Nulla da eccepire sul loro blend, composto da tabacchi invecchiati da 2 a 5 anni e mezzo, che dona sicuramente loro una maggiore profondità e rotondità aromatica, rispetto alla linea Clasico Anno VI, ma al tempo stesso mi lascia inappagato, se posso usare il termine.

Fortunatamente le qualità di un sigaro non si misurano con la mia soddisfazione, e di qualità il Nicarao Especial ne ha molte credetemi.

Una sicuramente è la costruzione perchè è semplicemente magnifico, stagno al tatto, ma è anche bello con la sua foglia da fascia lucida e oleosa. Particolare anche il formato robusto gordo che incute rispetto, credetemi, perchè un RG di 56 non passa certo inosservato.

Especial poi lo è davvero, a crudo, perchè regala meravigliose note floreali, di anice e di legno nobile.

Come ogni Gordo che si rispetti parte pacioccone, delicato e dolce su note di pane, caramello e aromi floreali. Il tutto su una base morbida e speziata. Una carezza palatale che viene resa ancora più intrigante da una discreta dose di pepe al naso, del resto è un Nicaraguense e dovevo aspettarmelo.

Emerge cacao in sottofondo e la fumata comincia ad irrobustirsi mentre nel fumo percepisco note di frutta matura. Ha una complessità discreta ben mascherata dalla estrema armonia e morbidezza, un sigaro indubbiamente di gran classe.

Fanno capolino pelle e nocciola.

Più che di evoluzione trovo che questo Nicarao Especial Gordo sia un degno rappresentante dell’antica tecnica del “progressive flavors” vecchia scuola Cubana, tanto amata in passato. Boccata dopo boccata il sigaro si costruisce e si intensifica in aromi e sapori per regalare sensazioni sempre maggiori e intense.

Pepe e caramello crescono notevolmente senza mai superare la soglia del fastidio, anzi corroborano la fumata e le danno un tocco maschio. Un gran bel sigaro da relax per questo tiepido pomeriggio di riflessione e meditazione.

Le spezie predominano nella parte centrale assieme a legno nobile, terra, nocciola, cacao e una punta di caffè. La fumata diviene appagante e intensa. Punto e basta.

Lui però non ci stà, non accetta questa semplificazione e mi smentisce acquisendo una fantastica dolcezza agrumata che delizia i miei sensi. Che dire… Especial di nome e di fatto per un Nicaraguense che si stacca dallo stereotipo imperante giocando tutto sull’eleganza e sulla morbidezza.

Il finale è in puro stile progressive flavors perchè tutto quanto prima raccontato viene mantenuto, ma il sigaro si fa nettamente più denso e intenso. Unica variante nettamente percepibile è il cardamomo.

In questa fase della fumata devo però dosare le boccate, pena l’acuirsi di una nota amaricante che tende tende ad eccedere diminuendo nettamente la piacevolezza globale, ora decisamente al caffè. Purtroppo le suadenti nuance aromatiche, finora presenti, si perdono inesorabilmente. Peccato…

Il verdetto

IL VERDETTO - MOLTO BUONO (VERY GOOD)

The smoke

An old byword quotes – a small spark arouses great fire. But the little spark called Nicarao Especial has never managed to kindle in me the fire of passion. Maybe it’s my fault, well it’s definitely my fault and it is a pain admit it, but I have never been able to fully understand this line moreover excellent and top notch.

Why? I can not say why and I do not have a real answer ready.

What I know for sure is that I fully understood the “Clasico Anno VI”, with its typical rustic byte that so fascinates me, but the Nicarao Especial tells another story that has a different ending, surely subjective.

Nothing to complain about the blend, consisting of tobaccos aged 2 to 5 and a half years, which certainly gives to this line a greater depth and aromatic roundness. More than the Clasico line but at the same time it leaves me unfulfilled, if I may use the term.

Fortunately the qualities of a cigar are not measurable with my satisfaction, and the Nicarao Especial has a lot of qualities believe me.
One certainly is the construction because it is simply magnificent, firm to the touch, and also beautiful with its shiny and oily wrapper. The size of this robust gordo commands respect, believe me, because a ring gauge of 56 does not go unnoticed.

Especial really is on pre-light draws, thanks to its floral, anise and noble wood amazing notes.

Like any huge Gordo it has an easy-going departure, sweet and on delicate notes of bread, caramel and floral aromas. All lay on a smooth and spicy background. A palatal caress that is made even more intriguing by a fair dose of pepper in the nose, after all is a Nicaraguan cigar and I should have expected it.

A muscle car that trot along around.

Emerges cocoa in the background and the smoke begins to bulk up while I taste notes of ripe fruit in the smoke. It has a good complexity well disguised by the extreme harmony and smoothness, undoubtedly a classy cigar.

Something new… leather and hazel notes.

Rather than on evolution this Nicarao Especial Gordo is a worthy representative of the ancient Cuban “progressive flavors” technique, so loved in the past. Draw after draw the cigar builds and intensifies aromas and flavors to give more and more intense sensations.

Pepper and caramel grow considerably without exceeding the threshold of discomfort, rather they corroborate the smoke and give it a male touch. A great relaxing cigar for warm afternoon of reflection and meditation.

Spices predominate at the halfway point with a mix of noble wood, earth, hazelnut, cocoa and a coffee touch. The smoke becomes fulfilling and intense. That’s that.

But it does not fit for it, it does not accept this simplification and disprove me acquiring a great citrusy sweetness that delight my senses. What about … Especial in name and in fact for a Nicaraguan cigar who detach from the prevailing stereotype playing about elegance and smoothness.

The end is pure “progressive flavors” style because everything told before is retained, but the cigar becames dense and intense. The only clearly perceptible variant is cardamom.

In this part of the smoke I must calibrate every puffs otherwise a bitter note tends to exceed the limit decreasing the overall pleasantness, now all on coffee. Unfortunately the bewitching aromatic nuances, so far present, are inexorably lost. That’s pity…

The verdict

IL VERDETTO - MOLTO BUONO (VERY GOOD)
Se ti è piaciuto questo post gentilmente condividilo utilizzando i pulsanti sottostanti. Condividere non è un’operazione da cervelloni dell’MIT, non ti porterà via troppo tempo, è sicuramente facile e non ti costa nulla ma certamente mi aiuterà a crescere. If you enjoyed this post please share it using the buttons below. Sharing doesn’t require an MIT brain, it’s fast, easy and free but it help me to grow my audience.

Pin It on Pinterest