IPCPR 2016 | FDA | Assisteremo ad una nuova estinzione dei Dinosauri?

IPCPR 2016-FDA

Posted On 19/07/2016

Siamo tutti, chi più chi meno, consapevolmente informati e magari perfino preoccupati per le nuove regolamentazioni in ambito sigari che la FDA (US Food & Drug Administration) sta mettendo in atto per il mercato USA ma che di riflesso impatteranno anche nei restanti.

A breve comincerà la più grande fiera del settore, l’IPCPR 2016, in cui presumibilmente si potranno percepire le nuove filosofie di business post FDA oltre ai vari trend che, anno dopo anno, modificano il mercato o ne sono la risposta da parte di noi consumatori.

Onestamente le mie predizioni, causa FDA, erano orientate verso una sorta di fallimento generale della fiera IPCPR, causato in massima parte dal ripensamento dei produttori a implementare nuove linee produttive che avrebbero, in un futuro molto vicino, dei costi di gestione non indifferenti.

Invece stranamente sembra che sarà l’esatto contrario. Perchè vi chiederete voi?

In soldoni tutta la blogosfera concorda nell’affermare che il concetto “quantità” di nuove linee avrà quest’anno un’impennata non indifferente, una sorta di scoppio al contrario perchè tutto lasciava presagire tutt’altra situazione.

La causa scatenante della reazione inversa è sempre la FDA, che prevede una deroga di due anni per tutte le nuove linee presentate entro l’8 agosto 2016. Due anni quindi di tempo per regolarizzarle e pagare i dazi dovuti ma anche due anni, visti dal lato imprenditore, per poter capire il successo o meno di una linea di sigari. Basterà produrne in quantità limitata e decidere successivamente di avviare una vera produzione regolare.

Insomma tutte le linee nuove saranno oggetto di una sorta di “beta” test in cui il produttore analizzerà le vendite e deciderà se varrà la pena investire in esse o semplicemente dismetterle prima della scadenza dei termini di legge.

Purtroppo esiste anche il rovescio della medaglia, perchè saremo in effetti NOI consumatori a decretare l’esistenza futura di ogni nuova linea introdotta in questa fiera, e francamente il compito è alquanto ingrato.

Questa sorta di transizione non toccherà solamente le linee produttive ma sarà una sorta di guerra alla sopravvivenza perfino per molti formati oggi in vendita.
Mi riferisco ovviamente ai Lancero, Lonsdale, Corona, Churchill, Torpedo (che gli Amreicani definiscono: wasted toro). Il motivo è sempre quello, legalizzarne la produzione significherà un notevole esborso di denaro per il produttore che, ovviamente, si guarderà bene da spenderli dove non serva a creare vero profitto.

Ho dei dubbi invece sulla sorte dei Double Toro (60 x 6) e dei “super” Double Toro (70 x 7 e compagnia bella) che già all’origine non sono convenienti per i produttori e a dirla tutta, non è che probabilmente si vendano così tanto. Resteranno sul mercato? Mah, chi vivrà vedrà. Ironia della sorte alcuni formati sopravvivevano unicamente grazie alla lungimiranza del produttore, ma ora tutto questo potrebbe in effetti finire.

La nota positiva è che alcuni formati potrebbero essere dirottati e mantenuti in vita per il mercato Asiatico ed Europeo, ma resta da vedere se la cosa comunque convenga, visto che la ricettività di questi mercati non è certo comparabile a quella USA.

Quindi il post IPCPR 2016/FDA sarà impattante quanto l’era dell’estinzione dei Dinosauri e a noi non resta che sedersi e stare a guardare, nel mio caso anche con qualche lacrimuccia di delusione.

Nella pletora infinita di annunci di nuovi prodotti si è indiscutibilmente palesato il filone pro fascia “Connecticut”, in cui sembra ci si siano lanciati tutti o quasi. Sono veramente un’infinità le novità che presenteranno vestite con questa fascia, alcune old style altre new age e moderne. Vedremo come sempre se diverranno dei best-seller o si estingueranno come i dinosauri.

Per la verità, non essendo amante di questa fascia, non è che poi sia rattristato e francamente mi chiedo se anche questo trend non sia un fuoco di paglia che si consumerà alla velocità della luce. Di sicuro il filone “medium” body sta tornando in auge e sotto questo particolare aspetto i sigari Connecticut shade eccelgono. Contemporaneamente quello che sembrava un successo universale, la fascia San Andres maduro Messicana, ora sta pian piano appannandosi.

In questo nuovo filone cito i nuovi MoyaRuiz La Jugada Claro, gli Espinosa Crema, i Foundation Charter Oak e i Fratello Oro ad esempio ma ve ne sono tantissimi altri.

Dulcis in fundo tutti paventano un massiccio incremento dei prezzi di vendita, in questo caso direttamente connesso ovviamente alle spese necessarie per ottemperare alle nuove regolamentazioni FDA. Del resto non si può pensare che l’esborso che i produttori si troveranno a dover affrontare non si rifletta direttamente sul prezzo e non ricada poi su noi consumatori.

Da più parti viene anche segnalato che probabilmente vi sarà un ritorno massivo, anche nelle comunicazioni marketing, di tutti le linee esenti da balzelli ovvero quelle pre 15 febbraio 2007, data oltre la quale si cade sotto le grinfie FDA. Mi sfugge ancora la scelta della data ma del resto non è che sia poi così importante.

Per questi prodotti ovviamente si paventa una nuova vita commerciale e la possibilità di riposizionarli con più competitività in un mercato in cui a tutti gli effetti si troveranno poca concorrenza.

Chiudo qui la mia disamina aspettando i vostri pareri. Ai posteri l’ardua sentenza.

 

Written by Andrea Zambiasi

Facciamo Puff nasce per dare voce ad una passione che oramai coltivo da molto tempo, quella dei sigari. Non mi considero un esperto di sigari (etichetta che odio) ma un consumatore "attento" a cui piace condividere le sue esperienze emozionali con altri consumatori.

Related Posts

Cigar & Tobacco Festival – Quarta edizione

Cigar & Tobacco Festival – Quarta edizione

Dal 25 al 27 settembre come ormai da tradizione anche quest’anno, presso Villa Magherini Graziani, a San Giustino (PG) torna il festival dedicato al tabacco, il “Cigar&Tobacco Festival”. Ci aspetta un viaggio fra aromi, essenze e spezie che vedranno come grande...

Generazione Robusto

Generazione Robusto

Sempre più spesso mi viene chiesto perché un “particolare” formato di sigaro viene dismesso o perché non viene più prodotto. Insomma mi viene chiesto se vi siano ragioni oggettive dietro tali azioni o scelte. Scopriamole…

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Luciano Quaresima
Luciano Quaresima
19/07/2016 20:29

Caro Andrea
Innanzitutto complimenti per il tuo blog sempre molto interessante e attuale
Il commento piu immediato che mi nasce spontaneo e’ che, ancohe se indirettamente e inconsapevolmente, alla fine le nuove norme FDA si riveleranno un gran bel favore per Habanos che nelresto del mondo beneficiera probabilmente delle nueve condizioni di mercato che si andranno a stabire

Pin It on Pinterest

Share This