Giuseppe Stucchi

Fumatore seriale, Facebook

CAO-642Il sigaro dalle dimensioni sembra un Lancero box pressed. La fattura è ottima di un bel colorado negro, la capa è lucida, quasi oleosa con impercettibili venature.

A crudo la capa presenta sentori di stallatico e pelle, al piede agrumi e leggero cacao. All’accensione la partenza è notevole: intenso e forte con aromi di pelle, spezie dry, e pepe deciso. Al bracere sentori di crosta di pane e tostatura.

Subito si presentano note selvatiche, sapidità e una leggera acidulità che favorisce la salivazione.  Al palato sentori a metà fra la liquirizia e il cioccolato fondente. Nel proseguio della fumata si stemperano le note decise (pepe e spezie dry) ed emergono la terra e il cacao su tonalità leggermente più dolci (crema di caffelatte e frutta secca) senza che il sigaro presenti cedimenti sulla sua notevole Intensità di corpo ed in presenza di un’ottimo bilanciamento di sapori ed aromi.

Verso la metà si aggiungono venature mielate e caramello con punte balsamiche, un fumo denso e avvolgente che lasciano sul palato sentori di liquirizia. La combustione, fino a qui ineccepibile, comincia a dare dei problemi alla capa che ha bisogno di una correzzione. Ora il sigaro tende a scomporsi con un aumento delle note amare (caffè molto tostato) e il ritorno  delle spezie dry, tonalità terrose e torbate.
CAO-642

Ancora un piccolo aggiustamento della combustione della capa. Lo sbilanciamento precedente però dura poco. Il sigaro ritrova un piacevole bilanciamento di gusti e di aromi con frutta secca, nocciola e caramello lasciando ora al palato un deciso sentore di cioccolato. Ma qui non si ha tempo per annoiarsi c’è ora un deciso ritorno del pepe forte e una notevole piccantezza che si sente sul palato, sulla lingua e sulle labbra.

Nel finale il sigaro torna a scomporsi su note decisamente amare che assumono toni leggermente sgradevoli mentre la piccantezza è ora più simile al peperoncino che al pepe. Siamo alla fine, che mi aspettavo migliore.

In conclusione, a mio parere, questo è un sigaro di notevole forza, di pieno corpo, intenso e pungente. I toni vellutati e la morbidezza non fanno parte del suo DNA. Comunque a parte un momento breve durante la fumata e il finale, nelle sue qualità si può considerare sufficientemente bilanciato, mai noioso e che non presenta momenti vuoti.

Da consigliare dopo una notevole cena o pranzo e da abbinare possibilmente con un rhum agricole o un whisky, non torbato, dal gusto pulito e secco… e perche non tentare con una grappa invecchiata e moderatamente morbida?

MA CHI è COSTUI?

NICARAGUA | CAO FLATHEAD 642 | 42RG x 6.5″ | EURO 6,00

By CAO Cigars

Manifattura STG Estelí

Fascia  Connecticut Broadleaf

Sottofascia Habano Connecticut

Ripieno Nicaragua Ligero e Piloto Cubano Ligero

Body Full

IL VERDETTO – BUONO (GOOD)

good