In un mondo sempre più connesso e intrappolato nell’evoluzione tecnologica di tutto quanto ci circonda, non possiamo più ignorare i comportamenti dei nativi digitali e/o dei migranti digitali.

Strumenti come gli smartphone hanno definitivamente e pesantemente cambiato il modo con cui le persone comunicano e raccolgono informazioni, sempre più spesso a discapito del vecchio ma pur sempre ottimo computer casalingo (PC da tavolo o Laptop che sia), ma sopratutto è profondamente cambiata la velocità di fruizione e le aspettative degli utenti.

Possiamo ignorare questa semplice verità arroccandoci su stupide prese di posizione? No a meno di essere dei masochisti pervertiti che amano farsi del male da soli.

Oggi come mai prima d’ora le persone cercano miliardi di informazioni, le vogliono subito e fruibili dall’unico oggetto che è realmente divenuto parte dell’abbigliamento e degli accessori di quasi tutti gli esseri umani, lo smartphone. I blog come Facciamo Puff non sono certo immuni da queste meccaniche comportamentali così nel tempo si sono rese necessarie modifiche più o meno pesanti.

In un primo momento il dictat era: mandatorio costruire un sito realmente “responsive”. In gergo significa un sito che si adatti automaticamente alle dimensioni dello schermo della periferica utilizzata per la fruizione, arrivando addirittura a modificare i contenuti in base anche alla tecnologia utilizzata (es. mobile vs desktop).

Essendo una persona particolarmente attenta alle tecnologie e alla loro evoluzione posso francamente vantarmi di essere perlomeno al passo con i tempi e mai “in rincorsa”, così una prima evoluzione di Facciamo Puff arriva con la dotazione di un impianto grafico “responsive” e “mobile & tablet friendly”, ovvero perfettamente adattabile a tutte le periferiche utilizzate per la navigazione internet. Ve ne sarete sicuramente accorti quando l’estetica del sito è radicalmente cambiata.

Bastava così? No.

Le persone sono ora abituate ad un utilizzo pesantissimo delle APP per ogni cosa e ogni funzione, app che spesso finiscono per prosciugare la batteria e isolarci dal resto del mondo. Ma servono realmente le app? Si e no,ovvero talvolta non sono realmente così necessarie a meno che forniscano una funzionalità davvero utile e dedicata.

Per tutto il resto basterebbe un sito web responsive perchè, ricordiamocelo sempre, le app sono a tutti gli effetti delle scorciatoie “comode” di qualcosa che risiede nel web… pensateci!

Con gli ultimi aggiornamenti Facciamo Puff ha fatto un altro salto di qualità, ora posso decidere cosa far vedere del sito e come farlo vedere, arrivando addirittura ad attivare o spegnere sezioni a seconda che la periferica di visualizzazione sia uno smartphone, un tablet o il computer di casa. Spettacolo.

A questo punto mi sono chiesto cosa poter fare per offrire l’opportunità, a chi interessa ovviamente non peccando di presunzione, di restare facilmente in contatto con il mondo di Facciamo Puff senza sviluppare una APP dedicata (priva di senso a mio giudizio) dall’ingente costo di sviluppo. Risposta? La soluzione arriva con le ultime funzionalità di uno dei più utilizzati browser mobile in commercio, Google Chrome.

Inserendo poche righe di codice e uno script sul sito è ora possibile memorizzare lo stesso sulla scrivania dello smartphone, il tutto in pochi e semplici passi.
Ehhh già, dirà qualcuno, anche prima lo si poteva fare. Vero ma ora quello che apparirà sulla scrivania è una vera e propria WEB-APP (si chiama così in gergo tecnichese) in cui non compare nemmeno più la barra di navigazione del browser. Ta daaaaaaa, il gioco è fatto.

Come crearvi la APP di Facciamo Puff? Bastano pochi semplici passi ed il bello è che fa tutto Google Chrome.

1 – aprite Google Chrome, da smartphone o tablet, e digitate l’indirizzo internet del sito (per i più somari potete copiare e incollare questo: http://www.facciamopuff.it ).

2 – una volta aperto completamente cliccate sui 3 pallini in alto a destra di Google Chrome e vi si aprirà la schermata che potete vedere sotto:

Screenshot_2016-03-10-11-34-38

3 – selezionando la voce “Aggiungi a schermata Home” si crea la web-app sul vostro smartphone come potete vedere dall’immagine sotto:

Screenshot_2016-03-10-11-34-54

Ora non vi resta che aprire la App appena creata e navigare facilmente nel sito, provare per credere. La web-app viene gestita dallo smartphone separatamente dalle sessioni di navigazione di Chrome, ergo viene a tutti gli effetti trattata alla stregua delle altre app aperte dal sistema con la differenza che pesa pochissimo e consuma l’energia che serve a Chrome per la navigazione.

Al momento non ho una soluzione per altri browser ne per altri sistemi operativi come iOS di Apple ma ci sto lavorando.

Crearla non è un obbligo ma mi piace poter pensare che a qualcuno importi restare in contatto con la mia realtà virtuale se non altro per affinità di passioni e piacere nella lettura dei miei scritti.

Troppo fico, vero? Buona connessione.