Sì proprio quello di Andrea Molinari che, erano anche i tempi del suo mitico locale Cigair che frequentavo, ho visto letteralmente nascere dal nulla.
Di acqua sotto i ponti ne è passata in verità e il brand OneOff, dopo varie traversie, è finito nel dimenticatoio ma Dion Giolito, fondatore della Illusione cigars, ne ha acquistato il trademark e ha intenzione di reintrodurlo sul mercato.

Dion Giolito afferma: “ricordo quando nel lontano 2002 il brand OneOff esplose sul mercato e divenne un sigaro di culto con una nutrita schiera di fedeli estimatori. Il concept OneOff ha ispirato letteralmente la nascita di Illusione.

Giolito ha acquistato il trademark dalla Cuban Crafters, che ne aveva acquisito i diritti produttivi, e lo ha ceduto senza porre la minima resistenza. L’operazione non è priva di senso perchè per la FDA o U.S Food & Drug Administration il marchio OneOff rientra tra i grandfathered ovvero quei prodotti esenti dalla nuova tassazione introdotta.

Inoltre Dion giolito afferma: “tutto il packaging e il marchio rimarranno invariati rispetto all’originale e il blend rispecchierà le specifiche volute dalla FDA“, non vi sono però dettagli sulla nuova composizione.

Ecco qualche cenno storico

Il marchio OneOff fu creato da Andrea Molinari nel 2001, nel tentativo di creare un suo personale sigaro. Allora aveva fondato anche il mitico locale milanese Cigair che era anche una delle La Casa del Habano in Italia.

Nel tempo si creò un distacco dal comparto Cubano così, sfumata l’idea di realizzarli a Cuba, Molinari si rivolse alla famiglia Plasencia in Nicaragua. La Plasencia realizzò i sigari OneOff per Molinari presso la loro manifattura Segovia Cigars S.A. in Nicaragua.

Inizialmente la produzione era limitatissima perseguendo il concetto “OneOff” ovvero talmente limitati numericamente da essere considerati alla stregua di tirature limitate.

Non furono mai sigari economici perchè sul mercato Americano andavano dai $12 ai $16 ma poi fu affiancata la linea più economica OneOff Allegria (2004) che veniva commercializzata tra i $4.50 e i $6.50. Raccolsero tutti discrete valutazioni su Cigar Aficionado e Cigar Insider che contribuirono alla loro diffusione.

Dal 2009 il marchio OneOff non fu più di Molinari e non furono più prodotti nemmeno da Plasencia. Furono venduti appunto alla Cuban Crafters che produsse anche una versione dalla breve vita, i OneOff Doble Capa dalla fascia bicolore. Connecticut nella metà finale del sigaro e una più scura nella prima metà.

La Cuban Crafters comunque produsse i OneOff con un diverso blend e un diverso posizionamento di prezzo.

Il Blend originale realizzato da Plasencias prevedeva fascia Honduras (non conosco la semente però) e tutto il resto da tabacchi del Nicaragua da diverse regioni produttive e da sementi di prima generazione Cubani.

Giolito ovviamente intende trasferire la produzione presso la TABSA in cui sta attualmente realizzando tutte le sue linee. Non è prevista una commercializzazione nel 2017, si parla del 2018 ma la data di presentazione non è ancora stata definita.