Giuseppe Stucchi

Fumatore seriale, Facebook

Fumare un’edizione limitata di Davidoff è sempre una cosa che faccio con molto interesse e piacere. Questo sigaro è dedicato al Golf e sopratutto a chi lo pratica… ebbene io a golf non ho mai giocato ma non mi lascio certo scappare questa occasione, ho acquistato questo sigaro e me lo fumo, senza sentirmi in colpa verso chi pratica questo sport.

Come sempre, nello stile Davidoff, il sigaro si presenta con una fattura perfetta, la fascia, di un colore marrone carico, è luminosa con leggere venature che ne aumentano la bellezza visiva.

A crudo sono presenti aromi delicati e floreali.

All’accensione si ha una partenza morbida con sentori di mandorle e un pepe leggermente piccante.

Il sigaro si attesta su una forza media, la combustione è perfetta e regala un fumo denso, profumato e piacevolissimo, alla retroinalazione, al punto che si vorrebbe trattenerlo in bocca all’infinito.

Già dai primi puff si denota una dolcezza cremosa che si sviluppa con eleganza, corroborata da note di mandorle tostate, legno, crema di caffè e cioccolato mentre le spezie danzano in sottofondo varie e complesse.

Si percepisce chiaramente la qualità eccellente dei tabacchi di questo blend (quelli del ripieno hanno 8 anni di invecchiamento).
In questo sigaro non si denota una grande evoluzione, ma la bontà complessiva, che si gusta dall’inizio alla fine, non la fa certo rimpiangere.

Elegante, bilanciato, armonico e anche complesso, una gran bella fumata, nello stile Davidoff, dove nulla è lasciato al caso e che non può non soddisfare gli amanti, e non, di questo brand.

Davidoff Golf Limited Master Edition 2015

Rep-Dominicana

Rep. Dominicana

IL VERDETTO - ECCELLENTE (EXCELLENT)
  • Medium full

Ring Gauge

Pollici

MANIFATTURA - FACTORY

Tabadom

FASCIA - WRAPPER

Ecuador Connecticut

SOTTOFASCIA - BINDER

Dominican Criollo

RIPIENO - FILLER

Piloto Volado, San Vicente Visus, Piloto Visus, Hybrid Corojo/Olor Seco – Rep. Dominicana

Se ti è piaciuto questo post gentilmente condividilo utilizzando i pulsanti sottostanti. Condividere non è un’operazione da cervelloni dell’MIT, non ti porterà via troppo tempo, è sicuramente facile e non ti costa nulla ma certamente mi aiuterà a crescere.

If you enjoyed this post please share it using the buttons below. Sharing doesn’t require an MIT brain, it’s fast, easy and free but it help me to grow my audience.