Cusano e la Davidoff

Molti di voi sono certo che conoscono perfettamente il brand Cusano, se non altro per i suoi bundle Dominicani. Pochi sanno però che nel 2009 fu acquisito dalla Davidoff e da allora (sono passati ben 9 anni) ha subito alcuni profondi combiamenti e rebranding. Dai bundle la Cusano è stata fatta evolvere verso il mercato dei sigari premium, mercato che è stato affrontato perseguendo comunque la filosofia della qualità associata all’economicità.

Nel giro di poco tempo nascono i Cusano Dominican Connecticut, seguiti dai Cusano Dominican Maduro e finalmente con un salto di paese nascono i Cusano Nicaragua Estelí. Secondo la stessa Davidoff questi Cusano Nicaragua Estelí offrono più corpo, carattere e intensità oltre a una struttura aromatica decisamente speziata rispetto alle altre linee Dominicane.

La fumata del Cusano Nicaragua Estelí

La partenza è leggera su note di cacao e dolci di spezie, poco Nicaragua se vogliamo visto che da questo paese ci bombardano con sciabolate pepate. Qui di pepe a mio avviso c’è poco o nulla, ma del resto malgrado la fascetta dica tutt’altro il blend contiene solo un po’ di tabacco del Nicaragua nel ripieno. Non è onestamente una partenza aggraziata ma è pur sempre piacevole.

Nel fumo una discreta nota di stallatico ci sta proprio bene. Le spezie dolciastre sembrano, dopo pochi centimetri di braciere, acuirsi rispetto al resto ed è l’unico guizzo avvertibile al momento nel sigaro. La prima parte scorre via senza particolari intoppi rivelandosi peraltro lineare, teniamo però presente che malgrado non sia un bundle è pur sempre un prodotto economico da cui non è corretto, a mio avviso, aspettarsi molto di più.

La nota positiva è che la dolcezza al cacao e alle spezie diviene predominante e questo contribuisce molto alla piacevolezza globale. In sottofondo terra e legno non ben definiti costituiscono, assieme al resto sopra indicato, la texture che questo sigaro costruisce. Nulla di trascendentale se vogliamo ma perfettamente in linea con le finalità produttive del brand.

Dalla partenza il Cusano Nicaragua Estelí guadagna comunque intensità e ad un certo punto introduce sfumature di caramello e agrumi appena accennate. Per il resto nulla sembra davvero cambiare o subire transizioni verso qualcosa di più strutturato e complesso.

Non che questo sia necessario ma a questo Cusano Nicaragua Estelí sicuramente gioverebbe e contribuirebbe ad innalzare la valutazione globale della fumata. Mettiamola in questo modo, sicuramente non ho fatto un triplo salto mortale dal piacere ma ad essere sincero trovo sia scorretto anche il pretenderlo.

Questa linea non nasce per quello, ma per fornire una sincera e onesta fumata e in questo compito ci riesce benissimo. Dolcezza, una discreta morbidezza e un sufficiente equilibrio sono le caratteristiche principali di questa fumata, che non richiede particolare impegno ed è perfetta ad esempio per una passeggiata domenicale al parco godendosi magari la bella giornata.

Verso la fine della parte centrale subentra una decisa sfumatura tostata che varia un poco ciò che il sigaro sta in questo momento regalandomi. Caffè espresso, caramello e spezie in sottofondo caratterizzano invece la parte finale della fumata. Finale decisamente tonico e saporito anche se non indimenticabile.

Ottimo corona per non svuotare il portafoglio a patto però di non essere alla ricerca di emozioni forti o di qualità adatta a una serata in cui celebrare qualcosa di importante.

Rep-Dominicana

Rep. Dominicana

IL VERDETTO - BUONO (GOOD)
  • Medium full

Ring Gauge

Pollici

MANIFATTURA - FACTORY

TABADOM

FASCIA - WRAPPER

Negro San Andrés Messico

SOTTOFASCIA - BINDER

Ecuador Connecticut

RIPIENO - FILLER

Nicaragua e Rep. Dominicana

Se ti è piaciuto questo post gentilmente condividilo utilizzando i pulsanti sottostanti. Condividere non è un'operazione da cervelloni dell'MIT, non ti porterà via troppo tempo, è sicuramente facile e non ti costa nulla ma certamente mi aiuterà a crescere.

If you enjoyed this post please share it using the buttons below. Sharing doesn't require an MIT brain, it's fast, easy and free but it help me to grow my audience.

Pin It on Pinterest