La linea Winston Churchill fu introdotta nel lontano 2007 in accordo con la famiglia del celebre ministro Inglese e, seppur richiamando la filosofia Davidoff per qualità produttiva, se ne stacca per blend e per filosofia commerciale potendo essere distribuita non solo attraverso i negozi certificati Davidoff.

Ora ha subito un pesantissimo restyling perfino nel blend e il nuovo corso, che a breve subentrerà al vecchio, li posizionerà in una nicchia di mercato super-premium dove Davidoff, da sempre, è uno dei player di riferimento. Ogni formato della vecchia e nuova linea rende omaggio alla storia del celebre personaggio Sir Winston Churchill, e ai luoghi che hanno avuto un ruolo cruciale nella sua vita, il Lancaster oggetto della recensione è il nome del noto bombardiere inglese utilizzato massivamente nell’offensiava contro la Germania nazista.

Malgrado Churchill fosse famoso per fumare sigari Cubani, i Winston Churchill lo omaggiano dalla Repubblica Dominicana, con tabacchi ricchi e intensi oltre che complessi grazie ad un blend proveniente dal Nicaragua, Peru, Rep. Dominicana e Ecuador.

REP. DOMINICANA | WINSTON CHURCHILL Lancaster | 46 RG x 4.5″ | Forza: Media | EURO 4,90

By Davidoff

Manifattura TABADOM

Fascia Ecuador Special Sun Grown (cuban seed)

Sottofascia Pelo de Oro Perù

Ripieno Rep. Dominicana, Nicaragua

Sigari fumati 4

Conservazione 69% U.R.

LA FUMATA

Se sentiste un discorso su questa falsa riga: “no, questo è troppo lungo… no, questo è troppo corto…” so per certo che pensereste, da buoni maschietti a pieno sviluppo ormonale, a due giovin signore in preda a dilemmi sulla scelta del giusto… beh, ci arrivate da soli! A pronunciarlo in realtà sono io che a voce alta, come vedete la realtà è lontana dalla fantasia che si è appena materializzata nella vostra testolina, cerco di scegliere la giusta fumata che fra poco mi godrò.

L’occasione è la lunga attesa fuori dalla piscina dove i bambini hanno un corso di nuoto. Ora di esempi simili ne potrei snocciolare molti, una lista lunghissima che ha come comune denominatore il poco tempo a disposizione. Detto così non suona poi così strano ma mi sono reso conto che ho pochissimi sigari adatti a simili occasioni.

Ho una pletora di robusto, ma il robusto non è esattamente una breve fumata. Ho svariati toro, figurado, double toro ma idem come sopra. La verità è che tendo sempre a far scorta di moduli, di fumate di un certo “tono” e durata in previsione di serate o occasioni speciali dove sfoggiarli… pardon, fumarli. Peccato che la maggior parte delle volte, parlo per me, ho solo bisogno di fumate brevi e poco impegnative ma, paradosso dei paradossi, ne acquisto sempre meno. Non me lo spiego ma così è…

Winston Churchill LancasterFortunatamente ero da poco entrato in possesso di un “torpedino” dominicano niente affatto male, ne avevo quattro ed ora l’ultimo teneramente semi nascosto da altri giganti sembra volermi dire… “dai, coraggio, sono perfetto, fumami… fumami…”. Detto fatto, lo prelevo e me ne vado contento ad accompagnare i bambini in piscina. Lui è il Winston Churchill Lancaster (46 x 4.5″).

Ammetto che sulla linea Winston Churchill ero prevenuto, non ho mai amato le cose che “celebrano” in qualche modo personaggi famosi e stupidamente non li ho mai degnati di molta considerazione, almeno fino ad ora. La fumata di questo Lancaster mi ha fatto ricredere, sul serio, grazie ad un blend unico che rende omaggio alla sua “nota” passione utilizzando tutti tabacchi da sementi cubane e la risultante, lo ammetto, è molto intrigante ed estremamente particolare.

Ogni volta che ne ho acceso uno mi sono meravigliato di come fosse piacevole, gustoso e divertente. Una fumata che ha nella sua dolcezza cremosa e nelle intricate spezie onnipresenti lungo tutta la durata del sigaro, le sue caratteristiche più evidenti che lo rendono discretamente complesso e gustoso.

Certo non siamo al cospetto di un mostro opulento e ricercato come un festone di capodanno ma è spensierato e divertente come può esserlo un carnevale e non è per nulla un prodotto di bassa qualità. Con lui ci si diverte ed anche molto!

Questa simpatica bombetta aromatica mi colpisce ogni volta che lo porto alle labbra per quel buono e stuzzicante sfrigolio pepato e per la sensazione salata che lascia, ma è una volta acceso che la festa comincia. Una festa cremosa di nocciola su una base di note di legno accompagnata da un fumo discretamente pepato, con una vena leggermente tostata unica e piacevole. La cosa più bella però è la sua spiccata texture speziata, che a tratti diviene “alpina” nella sua espressione con un sapore di fondo che ricorda il mirtillo.

Un signore con il cane si avvicina… “ma lo sa che il suo sigaro ha un profumo veramente buono!” Non mi capita spesso, solitamente il commento è… “mi scusi non è che può andare da qualche altra parte con quella cosa puzzolente?”.

Lancaster-tinHa il DNA Davidoff perchè risulta bilanciato, mai scomposto, cresce di intensità, di corpo, diviene più maschio, più terroso con sempre il pepe a stuzzicare lieve in sottofondo, senza mai però stravolgersi del tutto. Le spezie giocano sempre un ruolo primario, senza prevaricare, sono morbidamente adagiate su note di terra e legno donando all’insieme un effetto “bourbon” piacevole e atipico.

Me lo godo questo torpedino aromatico, mi godo quel suo fumo denso e cremoso che carezza il palato, paradossalmente vorrei durasse più a lungo e dico paradossalmente perchè l’ho scelto proprio per quello. Unica avvertenza, in questo sigaro è obbligatoria la retroinalazione altrimenti vi perderete qualcosa di unico e godurioso, se lo fate il vostro momento di relax si trasformerà magicamente in un carnevale, il vostro personale carnevale.

IL VERDETTO – MOLTO BUONO (VERY GOOD)

very-goodbest-buy-256Un sigaro che indubbiamente esprime la quintessenza Davidoff, impeccabile sia a livello di qualità che di manifattura. Una validissima e nettamente più economica alternativa alle più blasonate linee “core”, speziato e deciso fin dagli inizi con una piacevolissima dolcezza di fondo ed una forza media che lo rende fruibile in ogni momento della giornata.

Un sigaro medio a tutto tondo ed un formato adatto ad ogni occasione sono un connubio perfetto per la classica fumata di assidua frequentazione.

Per coloro che vorrebbero qualcosa in più dalle classiche linee Davidoff, sia come aromi e sapori che in termini di forza ecco che i Winston Churchill si palesano come validissima alternativa senza peraltro assurgere al ruolo scomodo di sostituti.

 

Pin It on Pinterest