LA FUMATA

Sono indubbiamente negli “…anta” ma non ho fatto in tempo a conoscere Winston Churchill e quindi non ho potuto apprezzarne le doti caratteriali. Visto da un’altra ottica forse è un bene, perchè se ciò fosse accaduto realmente sarei un arzillo ottantenne e la cosa francamente non mi renderebbe poi tanto felice. Somiglio già adesso alla Cariatide del gruppo TNT, figuriamoci a ottantanni…

Non l’ho mai conosciuto dicevo, non ho mai avuto il piacere di intrattenermi con lui ma sono certo che un simile personaggio abbia avuto molto da raccontare, quindi l’essere “Raconteur” trovo sia quanto mai azzeccato. Gli storici infatti lo dipingono come un grandissimo oratore e molti dei suoi discorsi, delle sue frasi ad effetto e delle sue battute sono entrate nella storia.

Famoso è il suo discorso quando era oramai chiaro che il Regno Unito avrebbe dovuto continuare a combattere da solo: “… combatteremo in Francia, combatteremo sul mare e sugli oceani, combattere con sempre maggiore forza e sicurezza nell’aria, difenderemo la nostra isola qualunque sia il prezzo che dovremo pagare, combatteremo sulle spiagge, combatteremo sui luoghi di sbarco, combatteremo nei campi e nelle strade, combatteremo sulle colline. Noi non ci arrenderemo mai”. Che dire? Che viene voglia di armarsi e partire.

Mi assale un dubbio però, riuscirà il Petit Panetela a eguagliare il suo talento narrativo, il suo carisma e la determinazione? Risposta difficile, quello che posso affermare è che anche lui ha molto da raccontare e lo fa da subito, a crudo, con profonde note di pelle e cacao.

Un narratore che all’accensione dimostra la sua capacità di catturare l’attenzione, forse non con un linguaggio forbito ma certamente sincero e schietto, elegantemente pepato e con un tono di voce autorevole. Il suo racconto parla di note eleganti di legno, di un sottofondo delicatamente speziato e arriva diretto all’anima del fumatore.

Percepisco l’accaloramento del narrato, ne avverto l’enfasi ma anche la suadente dolcezza venata da lievi sfumature tostate che contribuiscono a tenere desta la mia attenzione. Accaloramento che cresce parallelamente alle discrete note di legno e spezie ed il filo del discorso procede fluido, bilanciato e ben amalgamato, a patto di procedere con boccate leggere.

Ci si diverte con questo piccoletto sopratutto quando i toni si fanno più accesi, determinati, intensi e compaiono note di caramello, terra, cacao e caffè oltre a lievi sentori agrumati. Il pepe deciso, come una frase ad effetto ben studiata e sapientemente posizionata, continua a stimolare le cavità nasali quasi a voler scongiurare il pericolo di una possibile distrazione.

Non vi sono voli pindarici ma gustose affermazioni, rese ancor più intriganti da una cremosità di fondo, quasi al latte condensato, piacevole poi tutto vira verso un finale al caffè macchiato, alla cannella e al ginseng su un sottofondo marcato dalla resina e sempre più tostato. Forse in questa fase la componente speziata è un po’ troppo al di sopra delle righe ma è perdonabile perchè, come ogni buon narratore che si rispetti, non riesce a non emozionarsi per ciò che sta raccontando.

A saturday afternoon with Winston Churchill petit panetela, waiting my sons out of a game center...

Una foto pubblicata da Andrea Zambiasi (@zambiasiandrea) in data:

MA CHI è COSTUI?

“Questi nuovi formati corti sono stati concepiti per soddisfare gli aficionados specialmente quando il tempo è un lusso e non se ne ha molto a disposizione. Come altri sigari nella gamma Davidoff Winston Churchill sono stati ispirati dal carattere del personaggio: The “Raconteur” – l’uomo raccontastorie e aneddotista” ha affermato Charles Awad, Senior Vice President per il Marketing e l’Innovazione a livello Globale di Oettinger Davidoff AG.

REP. DOMINICANA | DAVIDOFF WINSTON CHURCHILL Petit Panetela | 38 RG x 4″ | EURO 33,00 (5 sigari)

By Davidoff Cigars

Manifattura Tabadom

Fascia Habano Ecuador

Sottofascia Pelo de Oro Visus

Ripieno Rep. Dominicana e Nicaragua

Body Medium

Conservazione 69% U.R.

Sigari fumati 2

IL VERDETTO – MOLTO BUONO (VERY GOOD)

very-good

Un raccontastorie divertente ed emozionale, capace di intrigare senza richiedere grosso impegno. Perfetto quando il tempo a disposizione non è molto ma non si vuole rinunciare ad una buona fumata a patto ovviamente di non ricercare estrema complessità e/o varietà espressiva.

Ogni formato in questa linea è realmente dotato di una sua personalità, come il carattere poliedrico di Winston Churchill, sta a noi trovare quello più adatto al momento, al tempo a disposizione e al nostro carattere con la certezza di non rimanere delusi o annoiati.

Pin It on Pinterest