Hollywood, FL – Marzo 2016 – Finalmente i tanto attesi Alec Bradley Post Embargo arrivano sul mercato internazionale. Con la normalizzazione delle relazioni fra USA e Cuba sempre più spesso ci si chiede quale sarà l’impatto dei sigari Cubani sul mercato Americano. Alla Alec Bradley sperano che i nuovi Post Embargo consolideranno il fatto che nel mercato odierno i sigari prodotti al di fuori di Cuba sono perfettamente equiparabili, se non meglio, di quelli prodotti a Cuba. La maggior parte dei fumatori moderni è consapevole di questa cosa ma molti continuano a patrocinare la visione che i sigari Cubani siano ineguagliati e questo atteggiamento ha ispirato la nascita di questa nuova linea.

Durante una visita presso un distributore Europeo Alan Rubin, presidente della Alec Bradley, si scontra con il fatto che per lui esistono solo due categorie di sigari: “Cubani e non-Cubani”.

“Mi sono girato e gli ho detto che i miei sigari hanno un nome” afferma Mr. Rubin aggiungendo anche che la Alec Bradley non è semplicemente un’azienda produttrice non-Cubana.

“I nostri sigari sono prodotti in Honduras, Nicaragua e nella Repubblica Dominicana con tabacchi provenienti da tutto il mondo” e continuando dice ” e hanno ricevuto riconoscimenti paritetici a quelli Cubani, se non di più ancora”.

“Come puoi mettere i sigari Cubani in una categoria speciale quando i nostri sigari hanno ricevuto valutazioni comparabili se non addirittura migliori e sono qualitativamente più consistenti, aromatici e in alcuni casi migliori?”. Mi sono sentito portavoce di tutti i produttori che lavorano al di fuori di Cuba afferma Rubin.

Gli Alec Bradley Post Embargo sono prodotti in tre differenti formati, con tabacchi dall’Honduras e dal Nicaragua per il ripieno, doppio sottofascia Honduras-Nicaragua e rivestiti da una brillante foglia da fascia Honduregna coltivata presso la piantagione della Alec Bradley nella regione di Trojes in Honduras – stessa piantagione e fascia utilizzata per gli Alec Bradley Prensado e molti altri. Il risultato è un sigaro morbido, complesso e di corpo medium to full.

Il design del packaging dei Post Embargo è incredibile, sotto il coperchio la Alec Bradley ha rappresentato, in puro stile neoclassico e con una palette di colori che ricordano quelli utilizzati per le scatole Cubane nel 19° e inizio 20° secolo, con una illustrazione rappresentante due giovani donne che si danno il benvenuto fra loro a simbolo dell’unione dei due paesi, America e Cuba. Le due donne inatti portano rispettivamente la bandiera Americana e quella Cubana.

I sigari sono box-pressed in box da 20 in questi tre formati:

  • Robusto – 52 x 5 – MSRP: $8.00
  • Toro – 54 x 6 1/4 – MSRP: $8.50
  • Gordo – 60 x 6 – MSRP: $9.25
  • Lancero – 41 x 7.5

Alla domanda se vi sarà competizione quando i sigari Cubani arriveranno sul mercato Americano Rubin dice: “Comperateli! Il fumatore Americano è sempre innamorato dei frutti proibiti, ovvero dei sigari Cubani. Per ora spero che la nostra nuova linea continuerà a cambiare la visione che si ha del mondo dei sigari, specialmente per quelli fieramente prodotti al di fuori di Cuba. Nel futuro aspettiamo con ansia il giorno in cui vi sarà commercio senza restrizioni fra USA e Cuba”.

ALEC BRADLEY POST EMBARGO

  • Strength: Medium
  • Fascia: Honduras Criollo ‘98
  • Doppio sottofascia: Honduras & Nicaragua
  • Ripieno: Honduras e Nicaragua