Tatuaje Reserva SW – Churchill

Tatuaje-Reserva-churchill-1

Posted On 11/06/2014

by Herman Cigar

Quando ho fra le mani un “nuovo” Tatuaje la curiosità di provarlo e di testare se è fratello di quelli già provati, è per me maggiore rispetto ad un’altra marca, sarà che ormai ho un debole per questo brand, ma la qualità costruttiva in primis e la qualità degustativa poi di un Tatuaje, non trovo al momento un concorrente valido a questi livelli di prezzi.

Questo Reserva SW fa parte della linea Seleccion de Cazador di Tatuaje o più comunemente indicato come Label Brown e l’acronimo SW sembra che stia ad indicare il famoso Sir Winston Churchill, vitola alla quale il maestro Pete Johnson sembra particolarmente affezionato.

Anche questo Tatuaje viene arrotolato nella fabbrica a Miami di Don Pepin e questa è un’ulteriore garanzia sulla qualità della manifattura.

Tatuaje-Reserva-churchillCon la doppia anilla, la prima minimalista in stile Tatuaje e la seconda in nero/oro per la scritta Reserva, il sigaro appare leggermente “rustico”, qualche vena appare sotto la scura  e setosa capa marrone. La vista è subito soddisfatta e l’olfatto? Non avevo dubbi, anche questo senso è appagato con profumi di cioccolato, caffè, tabacco e cedro, qualche nota di spezie in leggero sottofondo per completare le percezioni a crudo. Taglio la testa e forse questo eccesso di confidenza si dimostrerà nell’ultimo terzo un po’ troppo eccessivo, un bucasigari forse sarebbe stato più indicato.

Con delicatezza e premura mi accingo con il jet-flame ad arrossire il piede in modo uniforme, cosa che faccio con tutti i sigari, ma con alcuni l’attenzione è maggiore, perché forse le aspettative sono pure maggiori.

Ecco i primi puff, le prime volute di fumo, i primi accenni di sapori; è un’esplosione di cacao, terra, spezie e caffè, il tutto avvolto in una cremosità incredibile. Il fumo ha una densità incredibile, sarebbe ideale per fare anelli di fumo in ambiente privo di correnti d’aria, ma non mi interessa fare anelli di fumo, mi interessa percepire ogni piccola sfumatura di questo sigaro, per far sì di appagare i miei sensi.

Ahhhhh…… che sigaro, costruzione perfetta, combustione lineare e senza interruzioni o deviazioni di sorta; arrivo al secondo terzo ancora inebriato, ma il sigaro non si scompone, continua con la sua bontà sulla strada intrapresa, un accenno di cuoio fa capolino fra le note di cacao e caffè, con la nocciola che vuole farsi notare. La cenere è di un grigio chiarissimo, non compattissima, ma neanche friabile, tre volte cadrà, una per ogni terzo.

Al superamento della metà, la forza che si era mantenuta su livelli per me classificabili fra 3.5/4.0, aumenta leggermente, gli aromi più robusti e forse meno cremosi, forse, come ho accennato prima, per il fatto che ho usato la taglierina e non il bucasigari; avrei preferito in questa fase minore incisività.

Abbandono il sigaro delicatamente sul bordo del posacenere quasi salutandolo per ringraziarlo di avermi donato una fumata con un profilo aromatico complesso e piacevole senza interruzioni di sorta.

Non vorrei esagerare con il punteggio e personalmente non gradisco dare i voti, ma se fossi obbligato gli darei un 93 Eccellente.

Scheda tecnica

  • Origine: Nicaragua
  • Manifattura: My Father Cigars S.A.
  • Formato: Churchill – 47 RG x 7″
  • Fascia: Ecuador Habano
  • Sottofascia: Nicaragua
  • Ripieno: Nicaragua

VALUTAZIONE – 93 – ECCELLENTE

SIGARO ECCELLENTE

Legenda

Buono BUONO (DA 85 a 86/100) – Buon sigaro per una simpatica fumata. Non entra in una rotazione costante nello Humidor.

Molto Buono MOLTO BUONO (Da 87 a 89/100) – Ottimo sigaro, sicuramente da tenere nello Humidor e su cui fare affidamento per una bella fumata. Entra di diritto nei sigari “Go-to” come direbbero gli Americani.

EccellenteECCELLENTE (Da 90 a 94/100) – Sigaro eccellente in cui armonia, esplosione aromatica e gusti sontuosi sono la parola d’ordine. Nel suo DNA vi è sicuramente qualcosa che affascina, appaga e travolge.

WOW FactorWOW Factor (Over 94/100 o per caratteristiche speciali) – Il WOW Factor, qualcosa di indimenticabile e che appaga a tal punto da lasciare un segno indelebile.

Written by Andrea Zambiasi

Facciamo Puff nasce per dare voce ad una passione che oramai coltivo da molto tempo, quella dei sigari. Non mi considero un esperto di sigari (etichetta che odio) ma un consumatore "attento" a cui piace condividere le sue esperienze emozionali con altri consumatori.

Related Posts

Last Call Maduro Geniales

Last Call Maduro Geniales

Da qualche settimana, grazie a Cigars & Tobacco Italy S.r.l., sono disponibili neĺle tabaccherie italiane i Last Call Maduro che presentano una fascia Pennsylvania Broadleaf rispetto alla “classica” Habano Rosado; anche l’anilla è cambiata e, dal giallo e rosso, è passata ad un piu elegante fondo bianco con scritte oro.

El Viejo Continente Maduro Lancero

El Viejo Continente Maduro Lancero

Recensione by Massimo Del Prete Per “festeggiare” il ritorno a un’apparente normalità dopo la fase di lockdown dovuta al Covid-19, decido di restare nella mia comfort zone fumosa e cercare un formato lungo e stretto. Opto per questo bellissimo lancero che avevo...

El Viejo Continente Maduro Robusto

El Viejo Continente Maduro Robusto

Fumata di una novantina di minuti con una persistenza deliziosa.
Un bella traversata, piacevole e senza particolari imprevisti… e il tesoro? Beh… quello ce lo siamo appena fumato!!!

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pin It on Pinterest

Share This