…Tintarella di luna, tintarella color latte
che fa bianca la tua pelle
ti fa bella tra le belle
e se c’é la luna piena
tu diventi candida…

recitava una notissima canzone. Non posso fare a meno di togliermi dalla testa questo motivetto, specialmente guardando il sigaro che tengo fra le mani. Chiaro e candido, elegante anche nei colori della fascetta, un che di femminino nella sua estetica anche se le sue dimensioni lo riportano ad una certa mascolinità.

L’impatto estetico mi ha riportato alla mente la canzoncina ma anche i turisti Olandesi che si riversano sui nostri mari d’estate, pallidi e candidi nella carnagione. Tutto questo stride con la realtà, con questo preciso momento che vorrei dedicare ad una fumata.

Perchè? Perchè sono imbacuccato come un esploratore artico, la Milano di questa sera è fredda, umida, nebbiosa e fa tremendamente contrasto con il candido di questo sigaro caraibico. Temo per il NUB 358 Connecticut, per la sua delicata fascia poco adatta a questi climi invernali e rigidi… forse… forse dovevo scegliere un altro sigaro.

Sgombero la mente da queste nefaste elucubrazioni, visto che fumare richiede una certa predisposizione mentale mi sto inconsciamente avviando verso una china poco adatta a farmi godere rilassato il sigaro.

Bando alle ciancie, recido la testa e mia appresto a passeggiare con lui. Mentre cerco l’accendino non posso fare a meno di notare quella vistosa venatura che lo attraversa per tutta la lunghezza, come una cicatrice a memoria di combattimenti passati, di avventure che lo hanno visto protagonista e contrastano con la serafica eleganza del resto, setoso e ben tirato. Quasi a voler confermare la sua mascolinità, già al primo approccio a crudo, si fa notare con evidenti note speziate e pepate su un sottofondo erbaceo delicato.

Poi lo accendo…ho, hoooooo! La fumata parte con una sferzata pepata che mi sorprende e disorienta, questo barilotto si rivela espressivo fin dagli inizi e lo fa con l’accelleratore a manetta. Si rivela caratterizzato da una componente speziata molto marcata, quasi balsamica che perdurerà per tutta la fumata. Che sentiate note balsamiche, che sentiate ginepro, che sentiate spezie non ha molta importanza perchè l’insieme lo trovo decisamente esotico, unico e particolarissimo… provatelo!

Il sottofondo speziato va gentilmente a braccetto con note di legno resinoso e qua e là, durante la fumata, piccole note acidule fanno capolino variando piacevolmente l’insieme, non scompariranno mai del tutto ma giocheranno a nascondino saltando fuori quando meno te lo aspetti. Si schiudono sentori più animali mentre, man mano che il braciere si consuma, la cremosità e la dolcezza si intensificano e il fumo diventa quasi masticabile. La bocca viene carezzata da una texture vellutata che la lascia dolcissima, una carezza buona, bellissima e sensuale.

NUB-358-Connecticut-3Il sigaro si sta comportando egregiamente, sembra non risentire del freddo umido che mi circonda e quasi a volerlo dimostrare intensifica pian piano la sua espressione aromatica senza peraltro stravolgersi completamente. Sicuramente di compagnia e sorprendentemente tonico, si sta rivelando un insospettabile compagno di fumate invernali. Arrivano note tostate che fanno da preludio ad una netta diminuzione delle spezie fino al finale al cacao e latte, su note delicate di frutta, speziate come il migliore degli strudel altoatesini.

Un sigaro vario e divertente, sorprendente e mai noioso. Forse troppo spostato nella sua espressione verso le spezie e le note balsamiche, perchè possa piacere proprio a tutti ma resta sicuramente un eccellente prodotto. Della serie NUB è uno dei migliori esempi assieme al 358 Cameroon, a cui va la mia preferenza assoluta. Di corpo e carattere, dolce e cremoso, speziato e di forza media per amanti dei grossi calibri e della filosofia dello “Sweet Spot” di cui ho narrato nella recensione del NUB Sun Grown 460.

Nicaragua

Nicaragua

IL VERDETTO - MOLTO BUONO (VERY GOOD)
  • Medium

Ring Gauge

Pollici

MANIFATTURA - FACTORY

TABOLISA

FASCIA - WRAPPER

Connecticut

SOTTOFASCIA - BINDER

Nicaragua

RIPIENO - FILLER

Nicaragua

Se ti è piaciuto questo post gentilmente condividilo utilizzando i pulsanti sottostanti. Condividere non è un’operazione da cervelloni dell’MIT, non ti porterà via troppo tempo, è sicuramente facile e non ti costa nulla ma certamente mi aiuterà a crescere.

If you enjoyed this post please share it using the buttons below. Sharing doesn’t require an MIT brain, it’s fast, easy and free but it help me to grow my audience.

Pin It on Pinterest