Don Tomas Rothschild Maduro

Posted On 09/02/2014

Sicuramente sarà una recensione un po’ strana, strana perchè nella fumata di questo “robustino” non vi sono moltissime cose da dire se non che è un sigaro di compagnia sebbene non lasci ricordi indimenticabili. Non che mi aspettassi onestamente chissà cosa visto anche la fascia di prezzo a cui fa riferimento ma ho una mentalità aperta e le sorprese sono sempre dietro l’angolo.

A vederlo si presenta anche benino, avvolto nella sua fascia scura ed oleosa. Benino ho detto, non bene perchè presenta vistosi rigonfiamenti che, come cicatrici di passati combattimenti, segnano il suo volto. Fa anche tenerezza perchè la foglia da fascia è più corta del ripieno lasciando una piccola parte dello stesso in evidenza, come i pantaloni troppo corti dei bambini nel dopoguerra. Avevano il sapore immediato delle difficoltà della vita di allora e degli stenti affrontati, ma i bambini comunque e fieramente avevano sempre il sorriso sulla bocca. Ecco lui è così, poverello e un po’ trasandato, ma fiero e felice nella sua semplicità.

La fumata si rivelerà corposa e discretamente tonica, tonicità percepibile fin dal primo approccio che sostiene e enfatizza un impianto aromatico sufficientemente terroso,speziato e pepato. Non troppo a dir la verità, ma particolarissimo nella fumata è un retrogusto che ricorda la carne essiccata, strano ma buono verrebbe da dire e sicuramente lo contraddistingue. Non serve fare inutili suddivisioni in terzi di fumata perchè poco cambia se non un’avvertibile e decisa virata, nell’ultima parte, verso decise note di cacao e di tostato.

 

Tutto qua? Direte voi…Sì, aggiungo io e affermo anche che è un po’ spigoloso e acidulo agli inizi ma poi al progredire della fumata si assesta e seppur non sia globalmente indimenticabile, seppur non sia globalmente complesso è fortunatamente una fumata onesta. Attenzione però, se siete in cerca di qualcosa di più elegante, rifinito e vario dovete necessariamente guardare altrove.

Perchè ho fatto la recensione? Semplice, ha raggiunto la soglia minima indispensabile per comparire su questo blog ed alla fine è perfino risultato un sigaro “simpatico”. Lo cercherò ancora? uhmmmmm… non saprei onestamente. Lo reputo un ottimo compagno di passeggiate disimpegnate ma di sicuro so che non mi dannerò l’anima nella ricercarlo ne mi lancerò nell’acquisto di una scatola intera. Fumatelo e traete le vostre conclusioni… buona fumata.

Honduras

Honduras

IL VERDETTO - BUONO (GOOD)
  • Medium

Ring Gauge

Pollici

MANIFATTURA - FACTORY

TBD

FASCIA - WRAPPER

Connecticut Broadleaf

SOTTOFASCIA - BINDER

Connecticut Maduro

RIPIENO - FILLER

Honduras, Nicaragua

Se ti è piaciuto questo post gentilmente condividilo utilizzando i pulsanti sottostanti. Condividere non è un’operazione da cervelloni dell’MIT, non ti porterà via troppo tempo, è sicuramente facile e non ti costa nulla ma certamente mi aiuterà a crescere.

If you enjoyed this post please share it using the buttons below. Sharing doesn’t require an MIT brain, it’s fast, easy and free but it help me to grow my audience.

Written by Andrea Zambiasi

Facciamo Puff nasce per dare voce ad una passione che oramai coltivo da molto tempo, quella dei sigari. Non mi considero un esperto di sigari (etichetta che odio) ma un consumatore "attento" a cui piace condividere le sue esperienze emozionali con altri consumatori.

Related Posts

Last Call Maduro Geniales

Last Call Maduro Geniales

Da qualche settimana, grazie a Cigars & Tobacco Italy S.r.l., sono disponibili neĺle tabaccherie italiane i Last Call Maduro che presentano una fascia Pennsylvania Broadleaf rispetto alla “classica” Habano Rosado; anche l’anilla è cambiata e, dal giallo e rosso, è passata ad un piu elegante fondo bianco con scritte oro.

El Viejo Continente Maduro Lancero

El Viejo Continente Maduro Lancero

Recensione by Massimo Del Prete Per “festeggiare” il ritorno a un’apparente normalità dopo la fase di lockdown dovuta al Covid-19, decido di restare nella mia comfort zone fumosa e cercare un formato lungo e stretto. Opto per questo bellissimo lancero che avevo...

El Viejo Continente Maduro Robusto

El Viejo Continente Maduro Robusto

Fumata di una novantina di minuti con una persistenza deliziosa.
Un bella traversata, piacevole e senza particolari imprevisti… e il tesoro? Beh… quello ce lo siamo appena fumato!!!

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Giovanni Zito
Giovanni Zito
01/04/2016 10:35

Buongiorno Andrea, che dire, innanzi tutto non è cosa consueta trattare di sigari come il Don Tomas in un blog, come anche da te affermato sopra. Su molti punti sono d’accordo con te, come ad esempio il suo “aspetto”, fu la prima cosa che mi colpì non appena lo vidi, se non mi ricordo male fu esattamente lo scorso marzo in galleria da Noli. A primo acchito la capa è la cosa che più attira, “sì” ha non poche imperfezioni e la fumata non è memorabile, ma ha qual “che” che riesce a farti interessare a lui, quasi come vedere… Leggi il resto »

Augusto Colangeli
Augusto Colangeli
26/01/2019 19:26

Due sere fa ho fumato il Don Tomas bundle robusto. Su un acquisto di un centinaio di euro di sigari di ottima qualità, o meglio di nomi più conosciuti, ne inserisco sempre qualcuno economico per la semplice curiosità di assaggiarlo. Tra questo c’era appunto il Don Tomas robusto. All’inizio gli ho dato fiducia, a crudo non c’erano grandi profumi ma comunque legno e fieno li ho percepiti. Una volta acceso iniziano i problemi; il tiraggio non è buono, eppure l’ho ben conservato in humidor ! E’ come se fosse talmente pieno da ostacolare il normale transito del fumo. Ho provato… Leggi il resto »

Pin It on Pinterest

Share This