by Cristian Marini

Fumare un Churchill è sempre una scelta impegnativa ed ahimè rara da prendere. Si ha sempre meno tempo e quel tempo che si riesce a racimolare, per passarlo con un sigaro, lo si vuole piacevole, valido e che ci lasci un buon ricordo.

Quindi il timore di fare la scelta sbagliata c’è sempre, sopratutto quando si tratta di sigari che non conosci. Non bastano le dritte di amici, le degustazioni lette in giro, i buoni propositi ed le promesse da lupetto. Si cerca di andare sul sicuro. Però a volte, capitano i colpi di testa, capita di voler cambiare strada. Sopratutto quando la strada nuova costa poco. Anzi pochissimo.

Quando fumo un sigaro per la prima volta, volente o nolente, il fattore prezzo si accende come una lampadina mentre fumo. Non dovrei, so che non sempre prezzo fa rima con gusto. Magari con qualità, ma io fumo ciò che mi piace fumare non quello che è reputato buono. Le medaglie ed i valori mica li fumo. Io fumo tabacco.

In questa nuova strada ho incontrato un sigaro che da allora non ho mai abbandonato e che acquisto sempre volentieri, il Churchill di Cumpay.

La linea Cumpay, esce dal cilindro della grandissima ed eclettica mente di Maya Selva, la signora dei Flor de Selva. Sigari Onduregni che adoro per il loro equilibrio, eleganza e finezza aromatica.

Con Cumpay invece è un altra musica. La linea è composta da Puros Nicaraguensi di buona qualità e di eccellente fattura. Il rè del vitolario è il Churchill che riporta più o meno gli standard fisici e proporzionali a cui siamo abituati con i Cubani.

Si presenta con una fascia di una tonalità brillante colorado, perfettamente confezionata ed inebriante al naso.

La partenza è in tipico stile Nicaraguense, sapido e lievemente piccante ma bastano pochi puff per ricevere del fumo denso ed equilibrato. La parte iniziale è aromaticamente intensa e piacevole con note di legno, spezie e cuoio.

La parte centrale invece è lunga e gradevole, senza risultare noiosa grazie ai cambi di ritmo che è possibile dettare in base al proprio gusto, ed alla piacevolezza e profondità degli aromi.

Il finale è davvero notevole, degno di un sigaro che porti questo formato, dimostrandosi forte ed opulento ma composto con aromi di maggior intensità, forza in aumento ma su una sapidità che non  si snatura nell’amaro.

Gli aromi rimangono di ottima qualità, gradevoli di legno, spezie e cuoio su una base gustativa sapida che riempie il gusto in bocca. Finisce senza quel puff di troppo che ti fa dire “ora basta” , finisce da gran signore.

Ottimo il ritmo di fumata che regala una buona evoluzione accompagnata da aromi e sapori sempre gradevoli che danno il loro meglio nella parte centrale per rotondità e nel finale per intensità. Eccellenti la fattura ed il tiraggio.

90/100 Meritati. Un Churchill di tutto rispetto che consiglio vivamente visto anche il prezzo ultra popolare (parliamo di 7, 20 euro… avete letto bene) da poco ordinabile anche in tubos.

Scheda Tecnica

  • Marca: Cumpay
  • Vitola: Churchill 175mm x48 RG
  • Provenienza: Nicaragua
  • Prezzo: 7,20€
  • Importatore: BLS – Sigari

VALUTAZIONE – 90 – ECCELLENTE

SIGARO ECCELLENTEbest-buy-256

 

 

Legenda

Buono BUONO (DA 85 a 86/100) – Buon sigaro per una simpatica fumata. Non entra in una rotazione costante nello Humidor.

Molto Buono MOLTO BUONO (Da 87 a 89/100) – Ottimo sigaro, sicuramente da tenere nello Humidor e su cui fare affidamento per una bella fumata. Entra di diritto nei sigari “Go-to” come direbbero gli Americani.

EccellenteECCELLENTE (Da 90 a 94/100) – Sigaro eccellente in cui armonia, esplosione aromatica e gusti sontuosi sono la parola d’ordine. Nel suo DNA vi è sicuramente qualcosa che affascina, appaga e travolge.

WOW FactorWOW Factor (Over 94/100 o per caratteristiche speciali) – Il WOW Factor, qualcosa di indimenticabile e che appaga a tal punto da lasciare un segno indelebile.

×

Pin It on Pinterest

Share This