Ma che razza di titolo è… direte voi. Non mentite perchè riesco a precepire i vostri pensieri, subito dopo nella vostra mente si forma un pensiero simile a: “Deve aver cambiato Pusher, l’oppio gli ha dato alla testa!“. Niente di tutto questo è mai avvenuto ma avete ragione su una cosa, mi ha dato alla testa. Per la prima volta in vita mia sono rimasto sconcertato da questa fumata, mi ha messo in crisi e regalato sensazioni stupefacenti. Ma andiamo con ordine, di cosa stiamo parlando? Dell’Alec Bradley Prensado Gran Toro. Non so quanti di voi conoscano il brand e questa linea perciò ecco un breve resoconto sulla sua storia e nascita:

“Il brand Alec Bradley cominciò a far parlare di se nel 2007 quando Alan Rubin creò la linea “Alec Bradley Tempus” caratterizzata da un corpo definito da molti “heavy-bodied” e che dalla sua uscita creò molto rumore a livello internazionale. Pochi anni dopo, durante una visita nella regione Honduregna denominata “Trojes“, Alan Rubin si imbattè in una variante di tabacco da fascia Corojo molto scura che cresceva solamente in quella zona. Se ne innamorò e decise di costruire un sigaro attorno a questa scoperta… nacque l’ Alec Bradley Prensado che usci sul mercato nel 2009 e da subito riscosse notevoli consensi. Tutta la linea viene prodotta nella mitica fabbrica “Raices Cubanas (Casa Fernandez)” a Danlí in Honduras. Presenza estetica, costruzione perfetta, “box-pressed” e blend multi nazione (Honduras e Nicaragua) sono gli elementi che più caratterizzano la linea Prensado.”Alec-Bradley-Prensado-Gran-Toro-3

Prensado dicevamo che in spagnolo vuol dire “pressato” che nel gergo dei sigari vuol anche dire “box-pressed” di forma squadrata/rettangolare. A prima vista è stupefacente, non bello … di più con la sua fascetta imponente e di una eleganza strepitosa. La fascia esterna è di un marrone scuro oleosa e priva di imperfezioni, tirata magnificamente, una gioia per gli occhi. Nessuna imperfezione nemmeno nella costruzione e il sigaro è di una compattezza straordinaria. Potreste anche non fumarlo da tanto è bello a vedersi! Scherzo, mica siamo fessi… li comperiamo per fumarli dopo tutto.
Al piede e nelle prime tirate a crudo emergono subito straordinarie note di caffè, nocciola e pelle e per la miseria non perdo tempo e lo accendo.

Whammo! mi ritrovo seduto come passeggero su una moto lanciata a folle velocità in una strada piena zeppa di gallerie, ogni fine galleria, ogni puff che emetto mi investe con fragranze straordinarie di legno, cioccolato amaro, caffè tostato e aromi animali di pelle. Una giostra su cui non ho controllo, la subisco affascinato e senza cintura di sicurezza… sono solo aggrappato al conducente, a lui che imperterrito sembra ti prenda per i fondelli e ti dica: “Hai visto? hai visto di cosa sono capace?”. Ci sento di tutto mamma mia, sono basito e fatico a rendermi conto di cosa sto fumando… sono al limite (se non oltre) delle mie capacità olfattive… scusatemi.
La prima parte del sigaro procede su questa elegante giostra aromatica con aggiunta di spezie esotiche e quando sembra sia tutto qua lui cambia stile di guida e gli aromi di pelle emergono preponderanti nel corpo centrale assieme al resto che non ne vuole sapere di mollare.
Mi ritrovo a metà del viaggio, affaticato ma estasiato quando ancora una volta cambia guida, stavolta con note abbondanti di cioccolato, caffè e spezie in un sottofondo nocciolato di pelle e legno… aiuto! Fumare un vero “Full body” è un’esperienza da provare e l’impianto è di un assoluto medio-forte strepitoso.

Sono quasi alla fine del viaggio ma lui non perde compostezza e mi regala una “sparata” finale danzando sui toni intensi delle spezie piccanti, del caffè e del cioccolato.
Finalmente la moto si ferma ed io scendo stremato ma contento, sono al cospetto di un fantastico sigaro la cui espressione in termini di aromi e forza è assolutamente strepitosa.
Resto seduto su un muretto probabilmente con lo sguardo ebete ed un sorriso smagliante, non so voi ma io avrei voglia di sdraiarmi e chiudere gli occhi per poter rivivere la fumata.
La giostra, il turbinio di sensazioni che mi ha investito mi rende difficile concentrarmi sulla valutazione del sigaro, per me è stata un’esperienza unica e meravigliosa.Alec-Bradley-Prensado-Gran-Toro-4

La mia valutazione personale? Un solido WOW Factor ed un punteggio di 95.

Invito tutti, ma veramente tutti, a provarlo e se poi non avrete le mie stesse sensazioni tranquilli… vi farete comunque una gran bella e solida fumata e per soli 8,50€!
Io nel frattempo mi ci aggrappo con tutte le mie forze e non ho intenzione di staccarmi per un bel po di tempo.
Scusatemi, mentre scrivo queste righe mi è tornata voglia di rivivere le sensazioni che vi ho descritto, vado a coricarmi e a chiudere gli occhi! Buona giornata e buon riposo…

Scheda tecnica

Origine: Honduras

Fascia: Trojes, Honduras

Sottofascia: Nicaragua

Ripieno: Honduras, Nicaragua

Fabbrica: Fabrica de Tabacos Raices Cubanas S. de R.L.

Formato: Prensado Gran Toro– 6” (152 mm) x 54 RG

Costo: 8,50€

Confezionamento: Cabinet da 20 sigari – 170€

VALUTAZIONE – 95 – WOW Factor

WOW FACTOR