I Camacho Nicaraguan Barrel-Aged seguono il successo degli American Barrel-Aged, a tema tabacco Americano. La differenza sostanziale è che questa versione utilizza tabacco Corojo da Estelí invecchiato in barili che contenevano rum.

Siamo partiti da un ripieno di intenso tabacco Corojo Nicaraguense invecchiandolo per 5 mesi in vecchissimi barili di rum Nicaraguense,” afferma Dylan Austin, VP Marketing per la Davidoff USA, nella press release. “Per raggiungere l’obiettivo i nostri specialisti hanno lavorato con un team della Flor de Caña in Nicaragua per selezionare i barili con l’umidità ottimale, alcuni di questi hanno conservato rum per 25 anni. Il risultato è un potente nuovo blend che invita gli aficionados di tutto il mondo a tuffarsi nel barile del vero spirito Nicaraguense“.

Camacho-Nicaraguan-Barrel-Aged-Vitolas

Blend

Il blend prevede fascia Ecuador Habano, sottofascia Messico e ripieno di Piloto Cubano Dominicano, Corojo Ligero Honduras e il sopra menzionato barrel-aged Estelí Corojo. Sono confezionati seguendo la tecnica denominata Powerband, un particolare procedimento di rollatura che prevede un mix tra la tecnica Dominicana di piegatura delle foglie di tabacco a fisarminica e quella entubado, tecnica Cubana dove le foglie sono arrotolate su se stesse a formare un cilindro di tabacco.

Formati

  • Nicaragua Barrel-Aged Robusto – 50 x 5 – $10
  • Nicaragua Barrel-Aged Toro – 50 x 6 – $11
  • Nicaragua Barrel-Aged Gordo – 60 x 6 – $12

Sono prodotti presso la nuova manifattura Honduregna, la Diadema Cigars de Honduras S.A.

 

Il tabacco Corojo traccia le sue origini a Cuba ma è riuscito a farsi strada anche al di fuori di questa nazione. La pianta di tabacco Corojo è da sempre sensibile e attaccabile da funghi e muffa blu e questo determina una resa inferiore comparata con altre varietà. Nel tempo si è cercato di modificare la Corojo generando delle varianti ibride della pianta per renderla più resistente ai funghi e allemuffe, come la Corojo ’99. Nel 1997 Julio Eiroa comincia a lavorare sulle sementi originali Corojo presso la sua manifattura in Honduras e intorno al 2000 reintroduce questo tabacco sotto il brand Camacho. Recentemente il brand è stato venduto alla Davidoff.