LA FUMATA del Re scorpione

Fumare il Camacho Corojo mi ha improvvisamente riportato alla mente il film “Il Re scorpione”, che oramai ha alle spalle qualche annetto. Malgrado apprezzi l’attore Dwayne “The Rock” Johnson, questo film lo avevo volutamente sepolto nella memoria perchè non è mai riuscito a impressionarmi fino in fondo, ne a risultare indimenticabile.

La trama?
Dall’antica città egizia di Tebe, nel 3067 a.C., un formidabile guerriero noto come Re Scorpione parte con il suo esercito alla conquista del mondo conosciuto.
Ambizioso indubbiamente però anche sfigatello perchè dopo varie peripezie lui e la sua armata vengono clamorosamente sconfitti ed esiliati nel deserto di Ahm Shere.
Morirono tutti di stenti tranne lui, il Re Scorpione, che per sopravvivere fece un patto con il dio dei morti, Anubi, a cui regalò la sua anima in cambio del potere di sconfiggere i suoi nemici.
Anubi gli risparmiò la vita e gli consegnò l’Armata di Anubi (una invincibile legione di guerrieri antropomorfi con la testa di sciacallo) che, come un’onda di piena, si diffuse in tutto l’Egitto distruggendo tutto quello che incontrava sul suo cammino. Una volta che tutto ebbe termine Anubi prese l’anima del Re Scorpione e restituì “i suoi guerrieri alle sabbie dalle quali erano venuti”… lui poi risorse nel film “La Mummia – il ritorno” come uomo antropomorfo con il corpo di scorpione. Filmone, non è vero? he, he.

Ecco il Camacho Corojo è come questo guerriero, risorge da una precedente vita regale (vecchia linea) sotto forma di scorpione la cui puntura aggressiva brucia come il pepe di questo sigaro una volta acceso. Una sferzata la cui intensità mi lascia basito, con gli occhi sgranati e umidicci di lacrime che si formano copiose.

Camacho-Corojo-RobustoIndubbiamente il Camacho Corojo non è un sigaro timido, non ha mezzi termini, tonico, maschio, notevolmente speziato e “BOLDemente” (passatemi il termine) full-bodied fin dagli inizi. Per gli amanti del genere: avete trovato pane per i vostri denti… stikazzi.

Mi riprendo dalla puntura i cui effetti collaterali lentamente si stanno attenuando e comincio ad assaporare le note di legno principali e la sua lieve terrosità. Un dottor Jekyll e mr. Hyde perchè risulta morbido e leggero al palato ma realmente robusto e maschio al naso, in retroinalazione, mentre una leggera sfumatura tostata pervade la fumata.

La temperatura del sigaro sale e lui risponde con l’ingresso di note di pane e caramello, con un lieve sottofondo agrumato che contribuisce a variare l’insieme e da il “la” ad un balletto sensoriale che modifica spesso la fumata. Le componenti aromatiche vanno e vengono senza soluzione di continuità e avverto anche un ammorbidimento generale assieme ad un costante incremento della dolcezza di fondo.

Finalmente il pepe, forse stanco del troppo lavoro, si prende una pausa e questo permette agli aromi e alle spezie dolci di brillare di luce propria. Una fumata con un ottimo bilanciamento aromatico ma non posso comunque abbassare la guardia, perchè l’intensità di corpo è davvero al di sopra della media.

Questa fase della fumata, intensità a parte, è il regno della dolcezza e delle spezie e di un rinnovato godimento gustativo, complice una leggera acidità appena subentrata che amplia le sensazioni percepite. Mi godo ampiamente le note di legno, di nocciola e frutta secca come gli anacardi, stupendamente adagiate su un sottofondo speziato/agrumato, di resina e di ribes piacevolissimo.

La sfumatura tostata resta sorniona e comprimaria lungo tutta la fumata e la cosa mi sorprende non poco. Abituato ad altri sigari di questi territori ero sicuro che ad un certo punto le note tostate sarebbero esplose invece… niente. Questo suo essere guerriero atipico è forse la sua dote migliore, senza dubbio dotato di un certo fascino maschio ma anche di una discreta dose di galanteria seducente quanto inaspettata e resta tale fino al commiato finale.

MA CHI è COSTUI?

HONDURAS | CAMACHO COROJO Robusto Tubo | 50 RG x 5? | EURO 8,80

By Camacho Cigars

Manifattura Agroindustrias Laepe S.A.

Fascia Authentic Corojo (5th priming) Honduras

Sottofascia Authentic Corojo Honduras

Ripieno Authentic Corojo (3rd priming) Honduras

Body Full

Sigari fumati 2

Conservazione 68% U.R.

IL VERDETTO – MOLTO BUONO (VERY GOOD)

very-good

A me stupisce per la sua progressione globale, la varietà e per il suo essere ben amalgamato nella sua espressività aromatica. Espressività decisamente tonica, bold e profonda nelle sue componenti e se non amate i gusti forti, la carica nicotinica e il pepe prestate attenzione perchè… rischiate che vi schricchiolino i menischi.

Il Camacho Corojo robusto è un validissimo sigaro da dopo cena, a panza strapiena e stabilmente sparapanzati in poltrona. Allora vi renderete conto di quanto lui sia… una piccola e pungente goduria fumosa.

Pin It on Pinterest