Oggi va così. Tutto ristretto come i maglioni di lana dopo un lavaggio a 60°, una volta asciutti li puoi solo mettere al bambolotto “Big Jim” o alla Barbie se siete dell’altra sponda. Poco tempo a disposizione + una breve pausa pranzo lavorativa + un mini sigaro = mini recensione, in questo caso del Camacho Corojo Machitos.

Se vogliamo un compromesso perfetto, non certo per sminuirne le qualità (Dio me ne scampi) ma capite anche voi che simili formati non possono raccontare fiumi di storie dalla complessa trama. Sono strutturati per offrire tutto e subito, in breve tempo, appagando e saziando nell’immediato e lui, per la verità, si difende molto bene.

Sorprende anche per alcune sue caratteristiche in fumata ma non lascia certo il tempo di oziare e fantasticare. Lo accendi, lo assapori boccata dopo boccata e… porca troia è già finito!

Molto meglio dedicargli il poco tempo che richiedono e godersi al meglio la fumata.

Alla partenza lo scorpioncino rosso assesta una bordata pepata degna dell’assalto di una nave pirata. Ahrrrr… la mia ciurma di recettori sensoriali scappa a nascondersi come vili ratti di sentina. Ahrrrr, Ahrrrr… (linguaggio piratesco)

Ahoy! Mi riapproprio dei recettori sensoriali allietato da un sottofondo terroso, da note di spezie, frutta secca, sentori agrumati e da una lieve sfumatura amaricante alla noce. Il pepe continua ad abbordarmi, tonico e deciso ma non fastidioso.

Inaspettatamente emerge una dolcezza al cacao, anche speziata, che mitiga l’irruenza del pepe regalandomi una parte centrale simpatichella e molto apprezzabile. Ora posso rilassarmi e non temere più ulteriori abbordaggi.

Una sfumatura tostata fa capolino nella fumata che in questa fase vede anche il primeggiare della frutta secca e delle spezie relegando il cacao in secondo piano, il tutto appoggiato sull’immancabile sottofondo terroso. Diciamolo pure, è un piccoletto che sa anche divertire e variare, seppur non in misura elevata, la fumata.

Una piccola fumata di indubbio corpo, tonica al punto giusto e saziante. Forse non indimenticabile ma di sicuro sufficientemente strutturata e bilanciata.

Le sorprese comunque non si esauriscono perchè nel finale scompare il tostato e stranamente vince la dolcezza, una dolcezza al tiramisu, che viene accompagnata da note di bacche alpine forse troppo evidenti ma alla fine risulta comunque appagante.

#BoldAnyTime perfetto per veloci pause post pranzo.

EN REVIEW

Today goes in this way. All is short such as wool sweaters after a 60° wash, when dry you can only use them to the “Big Jim” doll or Barbie if you walk on the other side. Little time + short after lunch break + little cigar = short review, in this case the Camacho Corojo Machitos.

To be honest a perfect compromise, certainly not to diminish the qualities but you may understand that similar sizes cannot tell you epic stories with complex plots. They are structured to offer all at once, in a short time, satisfying and satiating immediately and on this role the Camacho Machitos is perfect.

It also surprise me for some of its peculiarities during the smoke but it leaves me little time to laze around. You light it, enjoy it puff after puff and … holy shit is already over!

Much better dedicate the short time it needs and enjoy the smoke at its best.

Right from the gate, the red lil scorpion settles a pappery assault like a pirate ship. Ahrrrr … my crew of sensorial receptors flees into hiding like cowards bilge rats. Ahrrrr, Ahrrrr … (pirate slang)

Ahoy! I’m taking back the sensorial receptors cheered by an earthy background, by hints of spices, dried fruit, citrus and a slight walnut bitter bite. Pepper continues to fight, tonic but not annoying.

Unexpectedly a sweet chocolate emerges , also spiced, which mitigates the vehemence of the pepper giving me a nice central part much appreciated. Now I can relax myself and forget others additional assaults.

A toasted shade peeps in the smoke at this stage which also sees the stand out of dried fruit and spices flavors, relegating the cocoa in the background, all laying on the earthy background. Let me say it’s a little stick who knows how to entertain and vary, although not to a high extent, the smoke.

A short bold smoke, tonic and filling at the right point. Maybe not memorable but certainly structured and balanced enough.

The surprises do not end, however, because in the final part toasted shade disappears  and strangely wins the sweetness, a tiramisu goodness, which is accompanied by alpine berries perhaps too strong but at the end it’s still rewarding.

#BoldAnyTime perfect for short after lunch break.

IL VERDETTO - BUONO (GOOD)

Nazione: Honduras


By: Camacho Cigars


Manifattura: Agroindustrias Laepe S.A.


Fascia: Corojo Seco Rosada Honduras


Sottofascia: Corojo Seco Honduras


Ripieno: Corojo Ligero Honduras


Formato: 32 x 4 – Short Panetela


Body: Medium Full


Euro: 20,40 (conf. da 6 sigari)


Sigari fumati 6

Pin It on Pinterest