Alec Bradley Texas Lancero

Posted On 14/01/2018

Non so se è vero che in Texas tutto è più grande ma di sicuro questo ironico “lancero” è imponente, davvero imponente tanto che non ho nemmeno una taglierina adatta.

All’accensione si rivela gentile, leggero su una base terrosa con delicate spezie a contorno. Lascia sulle labbra uno strano effetto salato che viene controbilanciato dalla dolcezza alla frutta secca. Sarà effetto del RG da 70 o della freschezza del fumo ma la componente pepata risulta davvero lieve al momento.

Centimetro dopo centimetro si fa più legnoso e diventa perfino discretamente complesso nell’alchimia globale di terra, legno e spezie. Certo nulla di trascendentale a voler ben vedere e dalla quantità di tabacco che contiene forse si potrebbe pretendere qualcosina in più.

Cresce di intensità senza mai travalicare il limite del medium-body ed arrivano note che ricordano la nocciola, il caffè e la pelle malgrado non siano ben definite, il tutto accompagnato dall’acuirsi delle note speziate e della dolcezza di fondo, rivelandosi anche leggermente cremoso. Tale resta fino alla fine della fumata in una continua progressione e crescita di corpo.

La nota dolente (ma ne sento parlare spesso in rete) è che verso la fine della fumata comincia ad “auto-smantellarsi” rendendo difficile arrivare a fine sigaro, non ho però altri esemplari con cui effettuare ulteriori test. Indubbiamente un sigaro facile, dimensioni a parte, buono e discretamente espressivo.

HONDURAS | ALEC BRADLEY Texas Lancero | 70 RG x 7″ | BODY Medium
Manifattura Tabacos de Oriente | Fascia Nicaraguan Habano | Sottofascia Indonesia | Ripieno Nicaragua, Honduras e Costa Rica

Honduras

Honduras

MOLTO BUONO

MOLTO BUONO

MEDIUM

MEDIUM

RING GAUGE 70

LUNGHEZZA (inch)

MANIFATTURA - FACTORY

Tabacos de Oriente

FASCIA - WRAPPER

Nicaraguan Habano

SOTTOFASCIA - BINDER

Indonesia

RIPIENO - FILLER

Nicaragua, Honduras e Costa Rica

Written by Andrea Zambiasi

Facciamo Puff nasce per dare voce ad una passione che oramai coltivo da molto tempo, quella dei sigari. Non mi considero un esperto di sigari (etichetta che odio) ma un consumatore "attento" a cui piace condividere le sue esperienze emozionali con altri consumatori.

Related Posts

Balmoral Añejo XO Gordito

Balmoral Añejo XO Gordito

L’adrenalinica espressività di questo Balmoral Añejo XO Gordito continua come non ci fosse un domani, emettendo tonnellate di fumo tanto da sembrare un diffusore di essenze. Ma cosa hanno usato al posto del tabacco?

Bellas Artes Maduro Robusto

Bellas Artes Maduro Robusto

Con un’opera d’arte bisogna avere il comportamento che si ha con un gran signore: mettervisi di fronte e aspettare che ci dica qualcosa. – Arthur Schopenhauer – e questo Bella Artes Maduro Robusto ne ha parecchie di cose da raccontare, a cominciare dal nome “Bellas Artes” o belle arti in italiano.

Arturo Fuente Don Carlos Personal Reserve Robusto

Arturo Fuente Don Carlos Personal Reserve Robusto

Come spesso accade con la Arturo Fuente anche per i Don Carlos Personal Reserve sembra scatti una sorta di omertà, o forse è solo marketing, ma in ogni caso i dettagli del blend non sono divulgati e non sono divulgate nemmeno eventuali differenze fra questo e l’Eye of the Shark. Quello che trapela è il fatto che il blend sembra sia una versione rivisitata di quello personale di Carlos Fuente Sr., il patriarca. Sti cazzi…

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami

Pin It on Pinterest

Share This